Come si diventa sommelier

Scritto il alle 05:30 da Redazione Finanza.com

 

La passione per i vini di qualità è sempre più frequente e allora perché non provare a renderla una professione o comunque ad avvicinarsi in modo professionale al mondo dei vini? La soluzione potrebbe essere diventare sommelier. Si tratta di una figura essenziale nei vari ristoranti di alti livelli e con clientela selezionata, inoltre non può mancare nelle enoteche, pronto a consigliare  il prodotto migliore in base al cliente.

Compiti del sommelier

Essere un sommelier non è facile perché tale professione richiede capacità di riconoscere ogni minima sfumatura organolettica del vino che si assaggia e fare un’analisi approfondita in base al colore, densità, profumi e sapore. Il sommelier, inoltre in base alle caratteristiche delle portare scelte dai clienti deve essere in grado di consigliare il vino che meglio si abbina.
Il compito di un sommelier però non finisce qui perché è il responsabile della cantina e della giusta conservazione (temperatura, umidità, condizioni igieniche, corretto modo di posizionare la bottiglia) delle varie tipologie di vini. Spetta a lui scegliere i vini da comprare tenendo in considerazione i piatti solitamente serviti nel posto dove lavora.
Importante anche l’aspetto riguardante il rapporto con il cliente: il sommelier deve mantenere eleganza anche nei comportamenti e conoscere il bon ton. Deve evitare di essere invadente con i clienti ed è consigliata la conoscenza di almeno due lingue.

Scuole per diventare sommelier

Non esistendo un albo nazionale dei sommelier, sono diversi gli enti e le associazioni che istituiscono al fine di “istruire” i partecipanti. Il costo per la partecipazione ad un corso varia dai 500 euro circa ai 1600 circa. Fra le più importanti possiamo citare:
– FISAR (Federazione Italiana Sommelier, Albergatori e Ristoratori) organizza corsi di vario livello in tutto il territorio italiano;
– l’A.I.S. (Associazione Italiana Sommelier), è stata fondata nel 1965 ed ha ottenuto il riconoscimento giuridico nel 1973. Pur avendo la sede centrale a Milano è possibile seguire i suoi corsi anche presso le sedi regionali
– ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vini), nata ad Asti nel 1951 per iniziativa della Camera di Commercio locale.

Contenuto dei corsi

Il percorso per diventare sommelier solitamente prevede diverse conoscenze. Le prime lezioni sono volte a conoscere la legislazione vitivinicola e a dare le basi fondamentali di enologia. L’enologia è lo studio del vino e mira a conoscere le caratteristiche delle diverse uve, le provenienze geografiche, le condizioni climatiche che portano determinati vitigni a dare al vino le migliori caratteristiche organolettiche, i tempi di vendemmia e il processo di vinificazione. Questo discorso deve essere fatto per le varie tipologie, cioè vini bianchi, rossi, spumanti.
Il corso da sommelier prevede anche lo studio dei vini non sono italiani ma anche francesi, anche in questo caso distinguendo tra le varie zone di produzione delle uve. Non mancano lezioni sui vini spagnoli e tedeschi e infine sulle provenienze da Oceania ed Americhe.

Per un sommelier è molto importante conoscere e saper usare gli strumenti del mestiere, come ad esempio il cavatappi, essenziale per aprire correttamente una bottiglia. Molto importante anche il termometro in quanto ogni vino offre il suo meglio a determinate temperature. Sempre meno usato è il tastevin, si tratta della piccola coppa in metallo che il sommelier porta al collo per l’assaggio.
L’ultima parte dei corsi è solitamente dedicata agli abbinamenti con i diversi piatti (carni, pesce, dolce, formaggi e salumi, verdure) a cui viene accompagnato una buona bottiglia di vino.
Una volta diventati sommelier è necessario continuare a frequentare corsi di aggiornamento in quanto la competenza nel campo si acquisisce solo grazie all’esperienza diretta.

Quanto guadagna un sommelier

Per chi svolge la professione di sommelier a tempo pieno, in un hotel a 4/5 stelle, lo stipendio parte generalmente dai 2.000 euro, fino a raggiungere i 5000 euro circa in caso di esperienza di alto livello. esiste poi la figura del sommelier “free-lance”, che lavorano in caso di degustazioni per eventi speciali, come fiere od aperture di enoteche.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags:   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Stoxx Giornaliero Buona domenica a tutti, l’indice di riferimento europeo lascia invariata
DJI Giornaliero Buongiorno, finalmente abbiamo degli elementi nuovi che riguardano lo storico
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il rating per l’Italia è cambiato per Moody’s. Restiamo però investment grade e l’outloo
Lasciamo da parte la complicata situazione italiana e chiediamo all'analisi intermarket un aiuto
Nel post di prima abbiamo parlato della grande sfida che vede di fronte il governo italiano, le
Il mondo del lavoro sta cambiando rapidamente e ci si interroga sempre di più su come sarà in futu
Ftse Mib: indice sotto pressione rompe 19.000 e punta 18.700 punti, livello chiave per l'indice ital
Mentre stiamo discutendo di “manine” e di contrasti all’interno della coalizione giallover
L’aria non butta bene per il governo in sede europea, il  che provoca una salita dello spread ed