Cerca nel Blog

Chi è Giuseppe Sala, da Expo2015 a sindaco di Milano?

Scritto il alle 09:13 da Redazione Finanza.com

Il nome di Giuseppe Sala, manager, che ha svolto il ruolo di a.d. per Expo Milano 2015, è balzato alle cronache per la sua possibile candidatura alle elezioni per il sindaco di Milano che si terranno nel 2016. Nel Comune di Milano, Sala ha già svolto in passato il ruolo di Direttore Generale dal 2009 durante il mandato di Letizia Moratti.

Milanese di nascita, il 57enne Sala, ha frequentato l’università Bocconi, dove ha conseguito la laurea in Economia e Commercio nel 1983, per poi iniziare una carriera manageriale con esperienze in Pirelli, lavorando per 19 anni, per poi passare in Telecom su esplicita richiesta di Marco Tronchetti Provera, con l’incarico di Direttore Generale per quanto riguarda il settore della “rete fissa”.

Il suo arrivo alla carica di Direttore Generale dell’amministrazione del capoluogo lombardo è dovuto alla grande stima che si era guadagnato da parte di Bruno Ermolli, uno dei consulenti più ascoltati da Silvio Berlusconi. Come Direttore Generale ha dovuto fare i conti con una “macchina comunale” che contava circa 15mila dipendenti, e che prima del suo arrivo aveva diversi problemi di gestione. Questa carica lo ha fatto entrare nel c.d.a. di Expo 2015 come rappresentante del Comune di Milano, e nel mese di giugno del 2010 ne è divenuto a.d., per poi essere nominato commissario governativo per l’Expo mentre era in carica il governo di Enrico Letta. Durante la sua permanenza in Pirelli ha ricoperto diversi incarichi, soprattutto nelle aree della Pianificazione Strategica e del Controllo di Gestione.

Ora, la decisione di Pisapia, attuale Sindaco meneghino, di non riproporre la sua candidatura per il secondo mandato, ha di fatto aperto la strada per un nuovo candidato del centrosinistra, e molti esperti giudicano Giuseppe Sala il candidato giusto per tentare di mantenere la guida della città da parte del PD, nonostante che le forze di centrosinistra che sostengono l’attuale giunta si trovino al momento divise su questo nome.

Giuseppe Sala non è il classico politico, ma ha un profilo tecnico e professionale di prim’ordine e questo potrebbe consentire di catturare voti anche nella borghesia professionale del capoluogo lombardo dove la managerialità è molto apprezzata. Il dubbio è invece quello relativo alla sua appartenenze, in quando Sala non è mai stato schierato nel centrosinistra, nemmeno nella frangia “moderata”. La sua esperienza ad Expo 2015 è stata senza dubbio positiva, visto il successo ottenuto, i 21,4 milioni di visitatori totali nei mesi dell’esposizione e la possibilità per il governo e per il Premier di mettere in evidenza “l’Italia che funziona”. La vicinanza con Matteo Renzi in questi mesi, ha reso più forte il connubio con Sala e convinto il Premier che la candidatura dell’ex Direttore Generale sia quella giusta per il dopo Pisapia, tanto da cercare di evitare le primarie cercando di convincere gli altri possibili candidati dell’area di centrosinistra che Sala è il migliore “candidato unitario”.

Da parte sua, Giuseppe Sala, che fino alla fine dell’anno ricopre la carica di a.d. dell’Expo, ha dichiarato che sta pensando a questa possibilità, ma che naturalmente la decisione di correre per la carica di sindaco non dipende solo dalla sua volontà. Per quanto riguarda le primarie, sembra che Sala preferisca evitarle, ricevendo invece un mandato unitario; per Matteo Renzi resta quindi la necessità di ottenere il lasciapassare sul nome di Sala anche dalle altre forze politiche che hanno sostenuto Pisapia nella precedente tornata elettorale e che dovrebbero essere la base su cui contare per portare Giuseppe Sala sulla poltrona di Palazzo Marino.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Stoxx Giornaliero Buongiorno, come ci eravamo detti, il focus andava posto sullo sviluppo del
COMMENTI DEGLI STUDENTI SUL PERCORSO SULLA TEORIA DEI CICLI Molti studenti che hanno partec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Articolo in collaborazione con eToro È stato un anno pazzesco per le criptovalute fino ad or
Come spesso accadrà, sarà il week end a decidere tutto. A mercati chiusi, in caldi pomeriggi e
Apertura incerta per l'indice Ftse Mib che dopo aver tentato uno spunto al rialzo ha invertito l
Il suo nome non è certo molto tranquillizzante. Infatti "Ethereum" significa appunto etereo, o
Se qualcuno conosce il produttore di "The big short" la grande scommessa, lo chiami e sugger
Già la prima normativa sulla previdenza complementare prevedeva la possibilità di un pensionamento
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us