Africa all’Expo: progetti sostenibili in Congo

Scritto il alle 16:23 da Redazione Finanza.com

L’Africa, e in particolare la Repubblica del Congo, è stata al centro del dibattito che si è svolto martedì 20 ottobre a Casa Corriere all’interno di Expo. I temi chiave dell’incontro sono stati due progetti di sostenibilità targati Eni per favorire lo sviluppo economico locale: il progetto integrato Hinda e il progetto delle stufe migliorate, realizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano. Finanza.com ha seguito l’evento e ha intervistato Carlo Vito Russo, Executive Vice President Direzione Central and South Europe di Eni.

Il progetto Hinda è realizzato dal Cane a sei zampe in Congo con l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita delle comunità intorno al campo onshore di M’Boundi attraverso interventi in settori chiave per lo sviluppo quali la salute, l’agricoltura, l’accesso all’acqua e all’energia. L’accesso all’energia è fondamentale, oltre che per migliorare la qualità della vita, anche per sviluppare la microimprenditorialità locale.

Immagine anteprima YouTube

Alla fine del 2014 il progetto Hinda ha visto la realizzazione di 3 centri di salute, 9 scuole, 21 pozzi con l’istallazione dei relativi sistemi di approvvigionamento energetico. Senza dimenticare nel solo 2014 la vaccinazione di 17.871 persone di cui 4.275 donne incinte e oltre 13.500 bambini.

Il gas proveniente dal campo onshore di M’Boundi alimenta due centrali elettriche realizzate da Eni: la centrale di Djeno e la centrale del Congo. Il tutto ha permesso la capillarizzazione della distribuzione di energia elettrica e l’illuminazione stradale a Pointe Noire, servendo un’area abitata di 350.000 persone e installando oltre 6.500 punti luce lungo la viabilità urbana. Queste due centrali contribuiscono a circa il 60% della capacità installata in Congo.

L’accesso all’energia è quindi fondamentale per contribuire all’efficacia degli altri interventi presenti del progetto Hinda, come quelli dal più elevato impatto sociale. Due esempi sono il progetto Kento Mwana per prevenire la trasmissione dell’Hiv da madre a figlio e il progetto Salissa Mwana per migliorare l’assistenza sanitaria dei bambini residenti nelle aree rurali.

Immagine anteprima YouTube

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
FTSE Mib: il listino tricolore dopo aver testato venerdì la resistenza statica poco sopra 22.800 pu
Donald trump ha appena raccontato alla Merkel come intende sistemare l'Europa, mentre tacchini
Sono tutti capaci ad ammaliare le folle con discorsoni, grandi promesse e parolone che poi puntu
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Finalmente qualcosa si muove nel mondo dei derivati USA ed il COT Report ci riporta gli Small Trad
Durante la mia assenza l'indice Biotech ha stornato. Eravamo rimasti con questo in una zona di forte
Mentre la notizia dei Bitcoin Futures sta rimbalzando tra i mass-media di tutto il mondo, compre
FTSE Mib: l'indice italiano oggi è alle prese con il test dei 22.830 punti, dopo la rottura venerd
Mentre altri vi raccontano le meraviglie dell'ultimo sondaggio sull'occupazione che registra un
Guest post: Trading Room #267. Ormai siamo ad un passo da area 23000, un livello che potrebbe port