Cerca nel Blog

Car Sharing boom, a Milano si viaggia anche in scooter

Scritto il alle 16:18 da Redazione Finanza.com

Il 2015 era stato definito dall’autorevole Time come l’anno della definitiva esplosione della sharing economy. Una profezia azzeccata se si guarda alla realtà del car sharing, che nel giro di pochi mesi ha rivoluzionato l’idea di mobilità diventando una realtà consolidata nel panorama del trasporto italiano. Sempre più persone, infatti, utilizzano la modalità del noleggio temporaneo per spostarsi nel traffico cittadino, senza dover sostenere gli sforzi economici legati alla proprietà del veicolo.

Il car sharing, e più in generale la “smart mobility”, è ormai entrato stabilmente nelle agende dei Governi e delle amministrazioni cittadine. I dati diffusi da uno studio di AlixPartners fotografano un fenomeno in costante crescita in tutto il mondo: nel 2014 sono stati 5 milioni i nuovi utenti che si sono affidati al car sharing (+36% rispetto al 2006). Secondo lo studio entro il 2020, gli utenti di car sharing in Europa e Stati Uniti raggiungeranno quota 12 milioni.

Più car sharing si dovrebbe tradurre in un calo del traffico e, di conseguenza, delle emissioni inquinanti. Il trasporto pubblico dovrebbe diventare più efficiente e questo si riflette nella qualità della vita dei cittadini. Nel panorama europeo la Germania è leader nell’utilizzo di car sharing con circa 800 mila utenti (dati 2014) e oltre 13 mila auto disponibili in 37 città tedesche.

È in questo scenario di profondi mutamenti che si inserisce Enjoy Eni, il vehicle sharing targato Eni, presente in 4 città italiane (Roma, Milano, Torino e Firenze) e che conta attualmente più di 1.900 veicoli che verranno aumentati entro fine anno per raggiungere quota 2.200 unità. Gli utenti, dopo venti mesi dall’avvio del servizio, sono 350 mila, di cui 200 mila solo a Milano.
I noleggi auto sono arrivati a 4,3 milioni e quelli giornalieri, nelle 4 città dove Enjoy è presente, superano i 10 mila utilizzi. A Milano, inoltre, il car sharing Enjoy è presente anche in alcuni Paesi dell’hinterland (Cesano Boscone, San Donato Milanese, Buccinasco, Sesto San Giovanni e Settimo Milanese).

La flotta comprende le Fiat 500 e 500L (queste ultime sono presenti solo a Milano), mentre la novità assoluta del 2015 è rappresentata dallo scooter sharing, partito in luglio a Milano e che vanta già 36 mila utenti iscritti. Al momento la flotta prevede 150 Piaggio MP3 disponibili per la città meneghina e l’hinterland. Secondo gli ultimi dati disponibili, aggiornati a metà settembre, il servizio di scooter sharing di Enjoy ha raggiunti la soglia dei 10 mila noleggi complessivi.

Come funziona

Avvicinarsi al mondo del car sharing targato Eni è semplicissimo. Con l’iscrizione sul sito, o dall’App, si può subito avviare la ricerca sulla mappa di Enjoy per vedere tutte le auto disponibili nell’area preferita dall’utente e prenotare la 500. Ogni auto è dotata di una spia luminosa che ne indica lo stato: rossa (in uso), giallo (prenotata), verde (disponibile). Per utilizzare il veicolo verrà sempre richiesto il codice Pin comunicato al momento dell’iscrizione.

Una volta raggiunta l’auto prenotata, per sbloccare le portiere basterà utilizzare l’apposito tasto sull’App dedicata, oppure inviare un Sms con il codice identificativo dell’auto visibile sul parabrezza. Dopo un minuto dallo sblocco delle portiere inizierà ufficialmente il conteggio dei minuti. Dopo aver inserito il codice Pin nel computer di bordo, per accendere la Fiat 500 bisogna utilizzare la chiave che si troverà nell’apposito alloggiamento.

Le tariffe

La prenotazione delle auto Enjoy è gratuita entro i primi 15 minuti, anche in caso di annullamento. Mentre per i successivi 75 minuti, scatta la tariffa di 10 centesimi al minuto. La tariffa in movimento è di 25 centesimi al minuto “all inclusive” (comprensiva dei costi di carburante, assicurazione, manutenzione e accesso all’Area C) e scatta dopo un minuto dallo sblocco delle portiere. Questa tariffa è valida nei primi 50 chilometri percorsi. Nei momenti di sosta invece, la tariffa è di 10 centesimi al minuto.
La tariffa massima giornaliera, applicata fino a 24 ore consecutive di noleggio, è di 60 euro (escludendo la tariffa al chilometro, che viene applicata superati i 50 chilometri). Solo se vengono superati i 50 chilometri per ogni utilizzo viene applicata la tariffa aggiuntiva di 25 centesimi su ogni chilometro oltre il cinquantesimo.

Immagine anteprima YouTube

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Yen contro tutti
L'euforia per la Trumponomics sembra scemare davanti ai primi scogli che sembrano difficili da super
  Al link che trovate di seguito, pubblico la presentazione fatta durante l'eve
L’ora legale sta per tornare. Come di consueto l'appuntamento con il cambio dell'ora è fissato pe
Indice EuroStoxx50 e Settore Bancario
Vi siete sempre chiesti come, in realtà, fosse il confronto (a livello di performance) tra:
No Ragazzi, non è un foto montaggio è una foto autentica, questo è Trump ieri in versione spett
Il FTSE Mib in apertura soffre la presenza di una resistenza di matrice dinamica, disegnata sul graf
Sono ormai anni che si discute di quali siano le responsabilità della moneta unica. Se non ci f