Oktoberfest: cos’è, come arrivare, quanto costa, la storia

Scritto il alle 12:44 da Redazione Finanza.com

L’Oktober Fest, che si svolge a Monaco di Baviera dal 19 settembre fino al 4 ottobre, è una delle feste di maggiore attrazione della Germania. Successivamente sono poi nate anche in altre città tedesche ed in Italia manifestazioni simili, ma quella di Monaco rimane la festa per eccellenza e moltissimo sono anche i nostri connazionali che si recano in Baviera per prendere parte alla manifestazione.

Perchè si chiama Oktober Fest

La prima Oktoberfest si svolse nel 1810 per celebrare onore il matrimonio del principe ereditario bavarese Ludwig con la principessa Therese von Sachsen-Hildburghausen. I festeggiamenti ebbero inizio il 12 ottobre concludendosi il 17 ottobre. La festa ebbe un seguito negli anni successivi: si decise di anticipare però il festeggiamento al mese di settembre per godere di migliori condizioni meteorologiche. L’edizione attuale sarà la numero 182; la media di visitatori si attesta sui 6 milioni circa di persone.

Come arrivare all’Oktober Fest

Arrivare all’Oktober Fest è abbastanza agevole visti gli innumerevoli viaggi organizzati che da ogni parte d’Italia raggiungono la Baviera con i pullman, e si possono trovare anche dei voli low cost con hotel in abbinamento. Se si ha trovato una sistemazione in città o nelle vicinanze, dalla stazione dei treni utilizzando le linee U4 e U5 dell’U-Bahn, (la metropolitana bavarese), la fermata a cui scendere si chiama “Theresienwiese” e permette di arrivare direttamente all’Oktoberfest.

I consigli per l’Oktober Fest

Quello che è necessario sapere per chi intende partecipare all’Oktober Fest è innanzitutto sapere che al momento dell’ingresso è molto difficile prenotare dei tavoli dove poter gustare la birra, inconseguenza delle code lunghissime che si trovano ai principali ingressi della manifestazione. E’ quindi consigliabile prenotare in anticipo un tavolo in uno dei tanti Festhalle presenti. Per quanto riguarda i giorni migliori, sono da prediligere quelli a metà settimana mentre nei weekend si rischia di dover stare in coda anche per più di un’ora, con il rischio di non riuscire a trovare il posto. Tutti gli ingressi sono costantemente presidiati dalla polizia per evitare inoltre eventuali salti della fila da parte dei più furbi. Nei giorni feriali invece entrare è più facile e dopo una minore attesa si riesce a trovare posto in pratica in tutti gli stand.

Per chi non dovesse riuscire ad entrare in un Festhalle c’è una alternativa, rappresentata dal tendone della HB, l’Hofbräu-Festzelt, unico tra tutti gli stand presenti che dà l’opportunità di bere in piedi ad una serie di tavoli posti sotto il palco dove è posizionata la tradizionale orchestra. Chi riesce ad entrare è praticamente obbligato a consumare, per poter mantenere il posto conquistato, visto l’afflusso continuo di persone all’interno degli stand. Il ruolo dei camerieri è molto importante, perché sono loro a portare ai tavoli la birre, e questa viene servita solamente a chi si trova seduto. Alcune zone all’interno dei Festhalle sono dedicate alle persone che hanno prenotato; in questo caso è consigliabile la prenotazione per la fascia pomeridiana, che inizia dopo le 16.30 e consente agli stessi di poter rimanere al tavolo fino a poco prima della chiusura dello stand. Non esiste una distinzione tra zone fumatori e non fumatori, in quanto dal 2008 è entrata in vigore il divieto di fumo all’interno degli stand.

I prezzi: ingresso e birra

L’ingresso all’Oktober Fest è gratuito ed i Festhalle aprono più o meno nella fascia oraria 10.30 – 11.00 sia nei giorni feriali che nei weekend, ma nessuno si deve meravigliare se nei weekend troverà delle persone in fila già dalle 7 del mattino. Il consiglio più importante dunque per chi volesse prendere parte a questa festa molto conosciuta ed apprezzata è di fare le cose in anticipo prenotando tutto quello che è possibile, dal posto nei Festhalle, al viaggio, all’hotel.

La birra servita, nel tradizionale boccale da un litro, costa all’incirca 10 euro, a cui si può accompagnare il classico stinco di maiale ed il Brezel, chiamato anche Bretzel o Pretzel, pane della cucina bavarese.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati: 15 minuti] Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati:
Analisi Tecnica Arriviamo al terget del trading range provando a testare anche la resistenza posta
Iscrivetevi al Gruppo Main World su Facebook, per tenere d'occhio Virginio nella sua impresa
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Stoxx Giornaliero Buongiorno, prosegue la fase ribassista del ciclo mensile inverso che è ar
Apertura sotto la parità con volatilità ridotta per il Ftse Mib nell'ultima seduta della settima
Questo post era già pronto da un paio di giorni e ma come spesso accade di questi tempi davve
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us