Cos’è Ebay, come funziona, la storia del sito di aste on-line

Scritto il alle 11:04 da Redazione Finanza.com

Sono ormai pochi, nel mondo contemporaneo a non conoscere eBay, un vero e proprio punto di riferimento per un grande numero di persone che, in ogni parte del mondo, decidono ogni giorno di mettere in vendita o comprare i più svariati oggetti, utilizzando la potenza della rete mediante l’asta on-line.
Il suo creatore è Pierre Omidyar, un poliedrico programmatore di chiare origini iraniane poi naturalizzato statunitense, ma nato a Parigi, nel 1967.

La sua creatura fece la prima apparizione il 3 settembre 1995, concepita come una vera piazza telematica dedicata alle aste e rivolta a tutti coloro che avessero intenzione di vendere qualche oggetto, anche i più strani. Un servizio in cambio del quale il sito si riservava solo una piccola percentuale sulla vendita. Il suo primo nome non era però quello con cui sarebbe diventato celebre, bensì AuctionWeb e il primo oggetto battuto all’asta fu un puntatore laser guasto che procurò poco meno di quindici dollari al suo possessore. Proprio il fatto che l’oggetto fosse rotto, spinse peraltro Omidyar a mandare una mail al compratore, chiedendogli se avesse realmente compreso cosa stava acquistando, ricevendo conferma da quello che era in effetti un collezionista di puntatori laser difettosi.
La dicitura eBay sarebbe comparsa solo due anni dopo, quando era già stato affinato il sistema del passaparola che rimane tuttora uno dei maggiori segreti nell’affermazione del sito. Proprio il giudizio (feedback) rilasciato sull’affidabilità dei venditori è la miglior garanzia possibile per il suo funzionamento, aiutando non poco gli utenti ad evitare le truffe sempre possibili.
Proprio in contemporanea con l’arrivo del nome, Omidyan concluse un accordo estremamente importante, relativo alla vendita di tickets aerei e di compagnie ferroviarie. Un accordo tale da porre basi sempre più solide per la successiva impetuosa crescita e lo sbarco in borsa, avvenuto nel 1998 quando nella sola prima giornata di contrattazioni, il titolo di eBay schizzò da 18 a 53,50 dollari.

Altro passo fondamentale nella crescita del sito fu poi l’acquisizione di Paypal, nel 2002, un acquisto seguito da una nuova geniale trovata, quella tesa a garantire la reale protezione dell’acquirente solo ove questi decida di utilizzare il sistema di pagamenti elettronici nella transazione.
Proprio questo ulteriore salto di qualità ha motivato eBay ad introdurre una serie di norme al fine di evitare di permettere la violazione dei regolamenti valutari dei paesi in cui avvengono le transazioni.

Il 2005 è invece stato l’anno dell’acquisizione di Skype, altro passo teso a rendere sempre più solide le basi aziendali, per un esborso di 2,6 miliardi di dollari. Una mossa molto accorta, se solo si pensa che il servizio di telefonia Voip è stato poi rivenduto nel 2011, a Microsoft, in cambio di un corrispettivo di 8,5 miliardi.
Il resto è storia di oggi: eBay, la cui sede principale è fissata al momento a San Josè in California, può annoverare ben 112 milioni di utenti che ogni giorno vendono o comprano i più disparati prodotti. Un trend che non sembra destinato a risentire più di tanto della crisi economica in atto ed il cui slogan “Qualunque cosa tu stia cercando su eBay c’è”, riassume le intenzioni del portale di aste on-line.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
La settimana ha avuto come grande protagonista il petrolio. E i mercati sembrano prendersi un pi
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Ftse Mib: l'indice italiano tenta di recuperare i 19.000 punti in apertura. In caso di break dei 19.
Dilettanti. Dilettanti allo sbaraglio. E la cosa grave che spesso, oltre che essere dilettanti,
Mentre infuria il dibattito sulle penalizzazioni implicite connesse a quota 100, e l’umore degli i
Alla fine avevo ragione, è bastata una rapida lettura delle quasi 600 pagine dell'accordo capes
Dare feedback, comunicare in modo chiaro ed efficace, ma anche trasmettere entusiasmo e saper bilanc
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Quello che vi sto facendo è un grosso regalo. Che poi sia apprezzato o no, è un altro paio di
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec