Obbligazioni in valuta: Goldman Sachs fa tappa in Nuova Zelanda

Scritto il alle 14:35 da Redazione Finanza.com

Il giro del mondo di Goldman Sachs fa tappa in Nuova Zelanda. Dallo scorso 22 luglio il colosso bancario statunitense ha quotato su Borsa Italiana le Obbligazioni Goldman Sachs Tasso Fisso Dollaro Neozelandese, che hanno una cedola fissa annuale pari al 4% lordo (2,96% netto). I nuovi bond hanno durata di sei anni, offrono agli investitori flussi cedolari annuali e il rimborso integrale del valore nominale a scadenza nella valuta di denominazione.

Il pagamento delle cedole e il rimborso del capitale avverranno in Dollari Neozelandesi, pertanto l’investitore è esposto al rischio derivante dalle oscillazioni del cambio Dollaro NZD/Euro. Un’eventuale deprezzamento del kiwi rispetto alla moneta unica europea avrebbe un impatto negativo sul controvalore in euro delle obbligazioni. Di contro un rafforzamento della divisa di Wellington è destinato ad incrementare il rendimento totale appannaggio dell’investitore.

La nuova emissione di Goldman Sachs, essendo denominata in valuta estera, rappresenta un’interessante alternativa di impiego per gli investitori alla ricerca di un extra-rendimento rispetto ai titoli di Stato dell’Eurozona e intenzionati ad implementare una diversificazione valutaria del proprio portafoglio. Il cross NZD/EUR, che tra il 2012 e il 2014 è rimasto in un range tra 0,60 e 0,65, ha vissuto per il momento un 2015 altalenante e ora sembra essersi stabilizzato in area 0,60.

Da ricordare che l’altro fattore di rischio riguarda il rischio di credito dell’emittente, anche se Goldman Sachs vanta livelli di rating elevati (A1 per Moody’s, A per Standard & Poor’s e A per Fitch). Nel dettaglio il codice Isin delle nuove obbligazioni è XS1213053991, mentre il lotto minimo è pari a 2.000 Dollari Neozelandesi (circa 1.200 euro) e rende questi titoli adatti anche al pubblico retail.

Gli investitori riceveranno il 100% del valore nominale solo nel caso in cui le obbligazioni siano detenute fino alla data di scadenza, fissata il 13 luglio 2021. Il 13 luglio di ciascun anno fino alla data di scadenza (inclusa) verranno pagate le cedole annuali. I titoli sono quotati sul Mercato Telematico delle Obbligazioni (MOT) di Borsa Italia e sul mercato regolamentato della Borsa del Lussemburgo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La sfida low cost nei cieli si sposta sempre di più sulle rotte intercontinentali e Norwegian A
I mercati sono in bolla. Vero ma come sempre accade, non certificabile. Sono sempre pronte delle
FTSE Mib: indice oggi alle prese con il pull back verso 22.500 punti, dopo la seduta debole di ieri
A parte i soldi che si ricevono e la vita da nababbi in giro per il mondo a parlare del nulla, i
Dobbiamo essere sorpresi? Certo che no. E non poteva essere diversamente. La nostra amica Janet
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
FTSE Mib: l'apertura di oggi dell'indice tricolore italiano mostra la stessa incertezza di ieri, qu
Ieri scherzando ma non troppo, abbiamo scritto che un'ondata di terrore ha attraversato l'Europa
Il 12 dicembre 2017 si è tenuto a Roma presso l’Università Luiss l’Assemblea annuale dei F