Top Ten Under 40 più ricchi al mondo nel 2015

Scritto il alle 06:44 da Redazione Finanza.com

Sono i social network il settore a “tirare” di più: a dirlo è la classifica redatta da Forbes relativa agli Under 40 più ricchi al mondo, relativamente al 2015. A guidare la classifica dei “giovani” dal portafoglio più gonfio è Mark Zuckenberg, fondatore nonchè presidente e amministratore delegato di Facebook Inc dall’aprile 2013. Seppure il 31enne Zuckenberg riceva uno stipendio simbolico di un dollaro annuo per la sua creazione, rimane di gran lunga l’under 40 più ricco al mondo con un patrimonio stimato in circa 33,4 miliardi di dollari, risultando anche 16° nella classifica assoluta dei Paperoni del 2015. A distanza siderale, attestato a 7,9 miliardi, si trova Dustin Moskovitz, co-fondatore di Facebook.

In terza piazza, si posiziona Jan Koum, fondatore di WhatsApp, poi venduta proprio a Facebook. Curiosa la storia del 39-enne Koum che emigrato dall’Ucraina a soli 16 anni, visse i primi anni grazie ai sussidi statali della California. Nella Top Ten , gli Stati Uniti la fanno da padrone, con ben 7 multimiliardari: le uniche presenze non Made in USA, sono il canadese Camp (fondatore di Uber), il cinese Yang Huiyan (settore immobiliare) e il brasiliano Eduardo Saverin (altro co-fondatore di Facebook) che ha rinunciato alla cittadinanza americana nel 2012 optando per Singapore.

miliardario ricchezza età settore nazione pos assoluta
1 Mark Zuckerberg 33,4 31 Facebook USA 16
2 Dustin Moskovitz 7,9 31 Facebook USA 170
3 Jan Koum 6,6 39 WhatsApp USA 208
4 Scott Duncan 6,2 32 microprocessori USA 230
5 Garrett Camp 5,3 36 Uber Technologies Canada 283
6 Travis Kalanick 5,3 38 Uber Technologies USA 283
7 Yang Huiyan 5 33 real estate Cina 309
8 Eduardo Saverin 4,8 33 Facebook Brasile 330
9 Elizabeth Holmes 4,5 31 medicina USA 360
10 Andres Santo Domingo 4,4 37 birra USA 369

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Mancano ancora dei segnali importanti ma guardando i grafici intermarket sembra proprio che ci s
Da Montalbano ai Cesaroni, da Don Matteo a Rocco Schiavone, quanto costano le case nell’Italia
In molti si sono chiesti in questi giorni: “ma come è possibile far salire i tassi di interes
Ftse Mib: dopo la rottura di ieri dei 22.500 punti l'indice tricolore oggi intende recuperare tale l
Due sono i temi che appassionano da sempre e che hanno impatti mediatici oscillanti a seconda del co
sho Italia, la principessa sullo spread, questo probabilmente sarà il titolo del mio prossimo li
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Et voilà. Intermarket docet. Ne ho parlato copiosamente nei giorni scorsi e soprattutto nel vi
Ftse Mib: il Ftse Mib apre debole oggi e si mantiene ancora sul supporto statico dei 22.500 punti. N
Alla fine avevano ragione loro, Galbraith e Friedman le banche centrali servono a poco o a nulla