Cerca nel Blog

Expo 2015: Padiglione Austria

Scritto il alle 05:57 da Redazione Finanza.com

Il padiglione Austria ad Expo Milano 2015 risulta ad oggi uno dei più significativi. I nostri vicini d’oltralpe lo hanno realizzato basandosi sul tema “Respira. Austria”. Del resto l’Austria è conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo per le sue caratteristiche di paese che accoppia la cultura con un tenore di vita decisamente alto. Il suo spazio espositivo è di poco meno di 2000 metri quadrati e l’Austria partecipa all’Expo 2015 principalmente con lo scopo di ampliare e rafforzare “l’opinione positiva” della quale il Paese è già dotato a livello europeo e mondiale.

Nell’immagine dell’Austria spiccano le doti di posto attraente, in cui si vive con facilità, e che offre a tutti degli standard molto alti in termini sia ricreativi che ambientali, e nello stesso tempo offre a possibili partner grandi possibilità nel campo dell’innovazione. Si parte dalla consapevolezza, rimarcata in quasi tutti gli stand dei paesi presenti, di un uso “responsabile” delle risorse presenti, pensando anche al clima ed ai paesaggi, e si continua con il cibo.

In Austria la produzione di cibo con tecniche “sostenibili” è già diffusa e lo stesso vale per la gamma dei prodotti biologici dotati di certificazione. Nei supermercati austriaci, infatti, la percentuale di tali prodotti risulta essere la più alta a confronto con quasi tutti i paesi europei. L’Austria dimostra come si possano stabilire senza fatica delle “connessioni virtuose” tra chi produce, chi vende e chi consuma i prodotti sostenibili. Si può naturalmente vedere come la cucina dei nostri vicini, pur essendo di matrice tedesca, abbia delle caratteristiche peculiari originali, che si accompagnano bene con la purezza dell’ambiente.

Nel padiglione austriaco è stato riprodotto il microclima di un bosco, e i visitatori possono esplorarlo tenendo conto che anche in assenza di una climatizzazione interna, verrò raffreddato contando sull’effetto di “evapotraspirazione” delle piante che si trovano al suo interno. Come posizionamento all’interno dell’area Expo, il padiglione austriaco si trova vicino a quello della Slovenia e fronteggia quelli di Svizzera e Germania. Dalla sua terrazza i visitatori, si potranno affacciare direttamente sull’Open Air Theater, luogo deputato allo svolgimento di spettacoli, concerti e cerimonie ufficiali nel corso dei mesi dell’Expo, e che dispone di 9000 posti.

Conoscere l’Austria vuol dire anche gustare le specialità della sua cucina, che vengono offerte tramite il lavoro di tre grandi chef come Heinz Reitbauer, Andreas Döllerer e Thomas Dorfer. Un team di eccellenza, che è guidato da Klaus Buttenhauser e che mette insieme qualità ed innovazione. Ecco quindi che all’interno del locale battezzato “bar aria”, i visitatori potranno trovare prelibatezze che ruotano intorno proprio ai prodotti del bosco. All’interno del progetto culinario le specialità mischiano tradizioni austriache ed impulsi di modernità, che vanno oltre ai clichè comuni quando si pensa all’Austria: al secondo piano poi, è situata la “VIP-Lounge”, nella quale vengono ospitati gli eventi che sono organizzati dalle varie aziende del Paese, in una atmosfera più da ristorante tradizionale rispetto alla prima, ma tenendo sempre i prodotti del bosco al centro del concept.

Il padiglione austriaco è stato realizzato partendo dall’idea di Klaus K. Loenhart, architetto paesaggista che appartiene al team “Terrain” di Graz, e la piccola foresta che si trova al suo interno è in grado di produrre 62,5 chilogrammi di ossigeno ogni ora, perfettamente in grado di soddisfare le esigenze dei 1800 visitatori che nello stesso tempo passano nel padiglione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Yen contro tutti
L'euforia per la Trumponomics sembra scemare davanti ai primi scogli che sembrano difficili da super
  Al link che trovate di seguito, pubblico la presentazione fatta durante l'eve
L’ora legale sta per tornare. Come di consueto l'appuntamento con il cambio dell'ora è fissato pe
Indice EuroStoxx50 e Settore Bancario
Vi siete sempre chiesti come, in realtà, fosse il confronto (a livello di performance) tra:
No Ragazzi, non è un foto montaggio è una foto autentica, questo è Trump ieri in versione spett
Il FTSE Mib in apertura soffre la presenza di una resistenza di matrice dinamica, disegnata sul graf
Sono ormai anni che si discute di quali siano le responsabilità della moneta unica. Se non ci f