Noleggio auto Italia : +5,3% nel 2015

Scritto il alle 16:49 da Redazione Finanza.com

Italiani e mobilità: cambiano le abitudini, aumenta il ricorso al car
sharing e al noleggio a lungo termine, considerato più ecologico ed economico ed esente da imprevisti Nel 2015 +5,3% del fatturato relativo al noleggio a lungo termine, 2.400 Pubbliche Amministrazioni e 65.000 Aziende Private lo hanno scelto

 

Luigi Elia (AreaRenting): “Il noleggio a lungo termine consente un risparmio di circa il 30%, con auto sempre di ultima generazione, sicure e a minor impatto ambientale”
Cambiano le abitudini degli italiani in tema di mobilità, preferendo all’automobile di proprietà, modalità di trasporto alternative. Rispetto a 5 anni fa il 27% degli italiani usa meno la propria automobile, -19%, invece, se si fa il confronto con lo scorso anno. I mezzi pubblici sarebbero l’alternativa più ecologica ed economica, ma vengono scelti solo dal 15% degli intervistati perché giudicati inefficienti. Cresce, invece, il bacino degli utenti che ricorre al car sharing e al noleggio a lungo termine, in aumento del 5,3% rispetto al 2014.

Il car sharing è una formula particolarmente conveniente se si devono fare tragitti brevi, o se si utilizza l’automobile sporadicamente, e viene scelta principalmente dai giovani (il 70% ha meno di 40 anni. Si tratta, però di una soluzione che presenta alcune criticità, come l’elevato costo sul lungo periodo, il rischio di non ritrovare l’auto dove la si era parcheggiata (perché presa da un altro utente), e la non copertura di tutte le città
italiane.

Per chi utilizza l’automobile abitualmente, più conveniente in termini economici e di disponibilità è, invece, il noleggio a lungo termine, al quale principalmente aziende private e pubbliche amministrazioni, ma sta crescendo anche il numero dei privati. Il noleggio a lungo termine consente di utilizzare un’automobile come se fosse di proprietà scegliendola come se la si acquistasse, ma ad un costo complessivo inferiore. Il canone mensile, infatti, è comprensivo di costo “dell’acquisto”, assicurazione, bollo, manutenzione ordinaria e straordinaria, consulenza e assistenza costante.
Attualmente, ad usufruire di questi servizi sono circa 65.000 aziende private e 2.400 Pubbliche Amministrazioni.

“Il noleggio a lungo termine è da anni la soluzione preferita migliaia di aziende private o enti pubblici, perché economicamente più vantaggioso rispetto all’acquisto. – Ha commentato Luigi Elia, AD di Arearenting, azienda leader nel settore del Noleggio a Lungo Termine. – Ad esempio, nel caso di una city car, il risparmio medio è di circa il 28%, mentre per le auto di lusso o i SUV è del 13%. Oltre all’aspetto puramente economico, un
altro vantaggio è rappresentato dalla possibilità di cambiare con maggiore frequenza l’automobile senza essere “incastrati” nel sistema della proprietà che spesso non consente di di scegliere liberamente ma di dover seguire il marchio e il modello che si interfacciano al meglio con il ritiro del veicolo usato o addirittura non riuscire a cambiare auto per problemi di ricollocazione sul mercato dell’usato ( vedi fenomeno dei SUV di 3.000 di cilindrata) , avendo, così, l’opportunità di guidare veicoli sempre di ultima generazione, con sistemi di sicurezza sempre più avanzati e con minori emissioni di CO2. Sono proprio questi ultimi aspetti, la sicurezza e il rispetto per l’ambiente, che stanno convincendo sempre più privati”.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
I dati macro non sorreggono il trend. Lo stiamo predicando da diversi giorni e oggi è arrivata la
L'entusiasmo e l'euforia dei giorni scorsi, l'inutile frenesia per un accordo inesistente o un n
Ftse Mib: l'indice italiano apre negativamente in scia ai dati macro del comparto manifatturiero ted
L’Inps ha emanato la Circolare n. 43/ 2019, che disciplina le richieste di Reddito di cittadinanza
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Dieci mila euro di differenza a listino si possono azzerare tra doppio effetto di Ecobonus ed Ec
Ieri è stato un giorno trionfale per gli amici di Machiavelli, la Federal Reserve ha dovuto amm
Avvio contrastato per le Borse europee dove Piazza Affari conferma il suo buon periodo. Il Ftse Mib
Solo due parole, non ne servono poi molte in fondo questo è un Paese di belle addormentate, anc
FED: prima falchi, poi colombe, e poi agnellini… E’ sorprendente i percorso di Jerome Powell