Cerca nel Blog

Grecia: immobiliare segna +60% domanda di case dall’estero

Scritto il alle 12:55 da Redazione Finanza.com

Esplode la domanda di case in Grecia da parte degli esteri: nella settimana di rilevazione 2-8 luglio, è stata registrata un’impennata del 60% rispetto al periodo 11-17 giugno. La performance del mercato immobiliare ellenico è eccezionale, considerando la situazione economica e politica nazionale; di contro la domanda interna è calata in media del 38%.

A dirlo è Immobiliare.it (http://www.immobiliare.it), che ha analizzato il traffico corrispondente agli immobili greci presenti sul sito e ha confrontato questi numeri con quelli del suo partner, il gruppo Spitogatos.gr – leader greco per gli annunci immobiliari online con oltre 600.000 annunci pubblicati da 2.000 agenzie, e oltre 2 milioni di visite (dati giugno 2015): il gruppo, con quattro siti distinti in sei lingue e consultato in tutto il mondo, ha potuto valutare come sia mutato l’interesse internazionale nei confronti delle case greche.
Nei 3-4 giorni seguenti alla proclamazione della consultazione popolare il traffico dall’estero è cresciuto del 130%, per poi assestarsi ad un incremento medio del 50%, rimasto costante nei giorni seguenti.

«L’aumento delle ricerche – spiega Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.it – è fortemente connesso all’esposizione mediatica della Grecia, che occupa le prime pagine di tutti i giornali del mondo: dal clamore legato alla sua possibile uscita dall’Euro e dalle conseguenti ricadute sul costo del mattone è derivato il forte incremento delle consultazioni nei motori di ricerca da parte di utenti internazionali.»
Non tutte le nazioni hanno mostrato, tuttavia, lo stesso interesse nei confronti del mattone greco, che sta vivendo la sua seconda crisi immobiliare dopo quella successiva alle Olimpiadi del 2004 e che ha già visto una prima forte contrazione dei prezzi. A guardare con più attenzione alle opportunità del mercato immobiliare ellenico sono le nazioni più vicine o quelle storicamente legate alla Grecia: in primis la Russia, con un aumento del 244% nelle ricerche rispetto al periodo precedente alla proclamazione del referendum, l’Italia (+194%), la Francia (+156%) e la Turchia (+105%).
Seguono poi quei Paesi tradizionalmente territorio di emigrazione greca, come gli Stati Uniti (+114%), l’Australia (+105%) e il Canada (+96%). Si segnala, inoltre, l’aumento relativamente contenuto delle ricerche dal Regno Unito (+36%) e addirittura il calo registrato dalla Germania (-5%).

«Per quanto riguarda le domande provenienti dall’Italia – continua Giordano – occorre ricordare che da sempre la Grecia è una delle principali destinazioni per i cittadini che puntano ad acquistare una casa per le vacanze all’estero: il probabile ulteriore calo dei prezzi rende il mercato immobiliare greco più appetibile del solito.»

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Stoxx Giornaliero Buongiorno, come ci eravamo detti, il focus andava posto sullo sviluppo del
COMMENTI DEGLI STUDENTI SUL PERCORSO SULLA TEORIA DEI CICLI Molti studenti che hanno partec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Articolo in collaborazione con eToro È stato un anno pazzesco per le criptovalute fino ad or
Come spesso accadrà, sarà il week end a decidere tutto. A mercati chiusi, in caldi pomeriggi e
Apertura incerta per l'indice Ftse Mib che dopo aver tentato uno spunto al rialzo ha invertito l
Il suo nome non è certo molto tranquillizzante. Infatti "Ethereum" significa appunto etereo, o
Se qualcuno conosce il produttore di "The big short" la grande scommessa, lo chiami e sugger
Già la prima normativa sulla previdenza complementare prevedeva la possibilità di un pensionamento
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us