Donazione organi: dichiarazione consenso su carta d’identità

Scritto il alle 16:10 da Redazione Finanza.com

Il Garante della Privacy ha dato il consenso alla possibilità di manifestare la propria volontà in merito alla donazione degli organi o di tessuti in caso di morte sulla carta d’identità.

Come dare il consenso alla donazione organi

La procedura, introdotta con provvedimento del garante della privacy n°4070710, è molto semplice e non manca di tutelare la libertà di scelta del donatore, per il quale sarà possibile in ogni momento revocare la precedente volontà. Al momento della richiesta o del rinnovo della carta d’identità qualunque cittadino potrà chiedere all’ufficiale addetto del proprio Comune di residenza di inserire anche le disposizioni circa la volontà di donare gli organi. Per fare ciò è necessario compilare un modulo fornito dall’Ufficiale dell’Anagrafe e prestare il consenso informato. Tale dichiarazione deve essere redatta in duplice copia: una rimarrà agli atti presso l’ufficio e l’altra verrà consegnata al cittadino, senza nessun obbligo di portarla con il documento personale.

Le linee guida elaborate dall’Autorità Privacy fanno in modo che vi sia piena tutela della riservatezza del donatore in tutte le fasi del processo, in quanto le informazioni rilasciate sono delicate e relative alla sfera personale.
La richiesta a questo punto viene trasmessa al SIT, Sistema Informativo Trapianti. Una volta inserito il richiedente nel sistema, la banca dati potrà essere consultata dai centri trapianti dislocati nel territorio italiano in tempo reale. Resta comunque la possibilità di esternare la propria volontà di donare gli organi anche in altro modo, ad esempio attraverso l’AIDO, Associazione Italiana Donatori Organi.

Come modificare la propria volontà

Ogni cittadino è libero di manifestare o meno la volontà di diventare donatore di organi sulla carta d’identità; è possibile anche in ogni momento modificare la propria opinione e chiedere di essere cancellato dal sistema informativo trapianti. Per fare ciò è necessario rivolgersi alla propria ASL di riferimento oppure nel momento del rinnovo del documento d’identità, al Comune  ricompilando l’apposito modulo per la successiva trasmissione del dato al SIT.
Le linee guida precisano che ogni cittadino deve essere informato circa la possibilità di modificare lo status di donatore in qualunque momento.
A tutela del diritto di privacy, l’Autorità prevede che debbano essere usate misure di trasmissione della volontà il più possibile sicure e raccogliendo il minor numero di informazioni possibile.

Affinché sia possibile accedere a questo servizio il Comune di residenza che deve rilasciare o rinnovare la carta deve essere interconnesso con il SIT, a cui ad oggi hanno già aderito numerosi Comuni italiani.
Non tutti i cittadini possono manifestare la volontà di donare gli organi; tale facoltà è preclusa ai cittadini minorenni mentre non ci sono limiti massimi d’età.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags:   |
1 commento Commenta
perplessa
Scritto il 9 luglio 2015 at 19:24

questa non l’ho capita. prima c’era la possibilità di esprimere il dissenso, ho un cartellino che conservo nel portafoglio da anni, quando mi recai alla usl per esprimere il mio dissenso. dopo essere quasi stata insultata da un medico di famiglia, che ovviamente cambiai. adesso devo andare alla asl un’altra volta?non sono favorevole all’espianto dei miei organi

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Articoli dal Network di Finanza.com
Mancano ancora dei segnali importanti ma guardando i grafici intermarket sembra proprio che ci s
Da Montalbano ai Cesaroni, da Don Matteo a Rocco Schiavone, quanto costano le case nell’Italia
In molti si sono chiesti in questi giorni: “ma come è possibile far salire i tassi di interes
Ftse Mib: dopo la rottura di ieri dei 22.500 punti l'indice tricolore oggi intende recuperare tale l
Due sono i temi che appassionano da sempre e che hanno impatti mediatici oscillanti a seconda del co
sho Italia, la principessa sullo spread, questo probabilmente sarà il titolo del mio prossimo li
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Et voilà. Intermarket docet. Ne ho parlato copiosamente nei giorni scorsi e soprattutto nel vi
Ftse Mib: il Ftse Mib apre debole oggi e si mantiene ancora sul supporto statico dei 22.500 punti. N
Alla fine avevano ragione loro, Galbraith e Friedman le banche centrali servono a poco o a nulla