Cerca nel Blog

Area C Milano: guida all’ingresso senza sorprese

Scritto il alle 16:14 da Redazione Finanza.com

Area C Milano: spesso dubbi su quali veicoli possono entrare, in quali orari, le deroghe speciali per i diesel euro 3 con filtro particolato

Area C è la congestion charge, istituita dal Comune di Milano nel gennaio 2012, con il termine Ecopass nel 2008, che regola gli accessi nella Ztl Cerchia dei Bastioni (il centro di Milano). È attiva nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì (feriali), dalle 7.30 alle 19.30, e i giovedì (feriali) dalle 7.30 alle 18. Libero accesso invece nel wek -end, tutti i giovedì ed i giorni festivi.

Come si entra

Per regolarizzare l’ingresso nell’Area C, occorre effettuare il pagamento del ticket  il giorno stesso dell’ingresso, entro la mezzanotte del giorno successivo, oppure mediante il pagamento differito entro il settimo giorno successivo all’ingresso. Quest’ultima opzione è ammessa solo dopo aver effettuato la registrazione nell’apposita area personale MyAreaC. L’acquisto può essere fatto e reso attivo solo ed esclusivamente online.

Chi può accedere

 Accesso libero

– veicoli elettrici
– ciclomotori e motoveicoli (moto, tricicli e quadricicli)
– veicoli ibridi, bifuel, alimentati a metano e GPL (a partire dal 01/01/2017 accesso a pagamento)

Accesso a pagamento

– veicoli a benzina Euro 1 – 2 – 4 – 5 – 6
– veicoli a gasolio/diesel Euro 4 – 5 – 6  (inclusi i diesel Euro 3 con filtro antiparticolato)

– veicoli a gasolio/diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato (a partire dal 01/01/2017 scatterà il divieto d’accesso)

Divieto di accesso e transito

– veicoli a gasolio/diesel Euro 0, 1, 2 e 3 (eccetto derogati)
– veicoli a benzina Euro 0 (eccetto derogati)
– veicoli, o complesso di veicoli, con lunghezza superiore a 7,50 metri (eccetto derogati)

Deroghe alle norme precedenti

La deroga è relativa alla possibilità di ingresso in Area C. Rimane sempre l’obbligo di pagamento del ticket.

Possono accedere fino al 31/12/2015 i veicoli a gasolio/diesel Euro 3 senza filtro antiparticolato purchè appartengano alle seguenti categorie:

– residenti ed equiparati*;
– trasporto cose per servizi di pubblica utilità e a favore delle residenze;
– veicoli con doppi comandi in uso a scuole guida, purchè tale attività sia regolarmente iscritta alla Camera di Commercio nel settore specifico;
– veicoli privati in uso a Forze Armate, Forze di Polizia, Polizia Locale,Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Ufficiali Giudiziari che debbano accedere per ragioni di servizio all’Area C
– bus turistici

Possono accedere in Area C, senza comunicazione della targa, i seguenti veicoli a benzina Euro 0 e a gasolio/diesel Euro 0, 1, 2, 3:

– appartenenti o in uso esclusivo alle Forze Armate, alle Forze di Polizia, alla Polizia Locale, alla Croce Rossa Italiana, agli Ospedali, alle ASL, ai Vigili del Fuoco, alla Protezione Civile, riconoscibili dalla targa speciale
– ciclomotori e motoveicoli (moto, tricicli e quadricicli)
– autoambulanze
– veicoli a gasolio Euro 3 dotati di filtro antiparticolato di serie in quanto equiparati, dal punto di vista delle emissioni di massa di particolato allo scarico, alle classi Euro non soggette al divieto di accesso (solo dopo invio del Modulo 11 rintracciabile sul sito del Comune di Milano, solo se non registrati)                                                                                – fino al 31/12/2015, i veicoli operativi di Enti, Società, Aziende esercenti pubblico servizio in materia di gas, energia elettrica e termica, acqua, illuminazione, trasporti, telecomunicazioni, igiene ambientale e raccolta rifiuti (Modulo 3, se non ancora registrati).

*Con il termine equiparati si intendono coloro i quali hanno dimora abituale all’interno delle Cerchia dei Bastioni in un immobile a solo uso abitativo e che siano o proprietari dello stesso o titolari di regolare contratto di locazione registrato con utenze a loro intestate oppure abbiano pertinenze, box o posti auto all’interno dell’Area C od infine soggetti appartenenti a Forze armate e Polizia domiciliati presso caserme che si trovano all’interno della Cerchia dei Bastioni.

Le tariffe per entrare in Area C

– Giornaliero: 5 euro
– Giornaliero “veicolo residente”: 2 euro (previa registrazione)
– Giornaliero “veicolo di servizio”: 3 euro (previa registrazione)
– Giornaliero “veicolo di servizio”: 5 euro (solo previa registrazione e acquistabile solo presso i parcometri)
– Multiplo giornaliero: 30 e 60 euro, con credito a scalare automatico (per giorni anche non consecutivi )

Qualora si opti per il differimento della tariffa entro il settimo giorno dall’ingresso, il costo è di Euro 15. Vi sono poi autorimesse del centro “convenzionate”: il costo in questo caso è pari a 13 euro per tagliando Area C + 4 ore di sosta (non frazionabili); la tariffa oraria per la sosta, dopo la quarta ora, non deve superare i 2 euro (costo che deve essere uguale anche per le auto esentate dal pagamento di Area C).
Tale tariffa viene concessa solo se attivata entro la mezzanotte del giorno stesso in cui si effettua l’accesso alla Cerchia dei Bastioni.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Stoxx Giornaliero     Buongiorno, finisce la soap opera riguardante l’ipote
E' stato tra i temi di discussione sul tavolo del G7 che si è tenuto a maggio a  Taormina. E di r
Apertura di seduta intorno alla linea di parità per il Ftse Mib. L'indice rimane nelle vicinanze
luglio 21, 2017 Dopo il Bund prenderei la seconda variabile indicata questa mattina c
In considerazione del discorso molto distensivo del numero uno della BCE di Mario Draghi tenuto ieri
Si è appena spenta l’eco dell’ultima dichiarazione  del presidente dell’Inps alla Commission
Il filo logico ovviamente mi porta a dover riprendere da dove avevo lasciato ieri, non tanto sui
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Ieri a Piazza Affari è stata presentata l’ultima versione dell’Osservatorio AIM Italia elabor