INPS: Rimborso arretrati e pagamento pensioni dal 1° del mese

Scritto il alle 06:23 da Redazione Finanza.com

Cosa cambia con il Decreto Legge 65/2015: la rivalutazione delle pensioni, il rimborso degli arretrati ed il pagamento al primo giorno di ogni mese degli assegni INPS

Con il Decreto Legge 65/2015, il Governo ha provveduto ad importanti modifiche per le pensioni INPS, alla luce della dichiarazione di incostituzionalità della Legge Fornero decretata dalla Corte. Le novità riguardano le soglie di rivalutazione degli assegni pensionistici e l’anticipo del pagamento dello stesso, fissato nel primo giorno di ogni mese, a partire dal prossimo mese di luglio.

Rivalutazione pensioni: quali e quanto

In merito al punto principale del decreto che tante polemiche ha sollevato, ovvero la rivalutazione delle pensioni non soggette a rivalutazione negli anni 2012 e 2013, il Governo ha stabilito le seguenti misure:

– rivalutazione del 100% per i trattamenti pensionistici fino a 3 volte il trattamento minimo INPS (come già stabilito dalla Legge Fornero);
– rivalutazione del 40% per i trattamenti pensionistici tra 3 e 4 volte il minimo;
– rivalutazione del 20% per i trattamenti tra 4 e 5 volte il minimo;
– rivalutazione del 10% per i trattamenti tra 5 e 6 volte il minimo;
– nessuna rivalutazione per i trattamenti pensionistici superiori a 6 volte il minimo;

Come vengono rimborsati gli arretrati

Per quest’anno il rimborso avverrà con modalità una tantum e gli arretrati verranno corrisposti nell’assegno erogato il prossimo 1 Agosto.
Nel 2014 e nel 2015 la rivalutazione dei trattamenti pensionistici compresi fra 3 e 6 volte il minimo è fissata al 20%.
Nel 2016 la rivalutazione, sempre per lo stesso range, si innalza al 50%.
Dal 2017, salvo cambiamenti, la rivalutazione di tutti i trattamenti pensionistici interessati tornerà ad essere in base alle regole generali in vigore fino al 2011, ovvero la rivalutazione della pensione sarà piena per quelle fino al triplo del minimo INPS, si scende al 90% per quelle tra tre e cinque volte, al 75% per quelle oltre il quintuplo.

Pagamento delle pensioni nel primo giorno di ogni mese

Il decreto ha inoltre fissato il giorno del pagamento delle pensioni al primo di ogni mese, modifica inizialmente prevista per il prossimo 1° Giugno e poi spostata a luglio causa tempi tecnici; qualora il primo giorno cada in una data festiva, il pagamento slitterà al primo giorno feriale. Le categorie interessate sono:

tutti i trattamenti pensionistici;
gli assegni di invalidità;
le indennità di accompagnamento per gli invalidi civili;
le rendite vitalizie Inail.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Continua il successo delle Obbligazioni Collezione di Banca IMI. L’investment bank del Gruppo In
Abbiamo più volte scritto che la prossima crisi, la scintilla della prossima crisi arriverà da
Apertura debole per Piazza Affari con il Ftse Mib che si muove sotto 22.800. Dal punto di vista tecn
Chi ci segue da tempo sa che le dinamiche del mercato immobiliare in genere, sono lente ad evide
Nei suoi rapporto sulle pensioni, l’ Ocse, nella parte relativa ai fondi pensione (private pension
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Un rapido flash che merita un po’ di attenzione proprio in questo momento di “potenziale cam
Ftse Mib: l'indice italiano dà primi segnali di assestamento dopo la forte correzione dei giorni sc
Ieri finalmente, il presidente Mattarella si è deciso a conferire l'incarico a colui che si è