Le professioni più richieste per italiani all’estero

Scritto il alle 10:28 da Redazione Finanza.com

La classifica delle professioni per le quali gli italiani sono più richiesti all’estero

La top 12 dei lavori più richiesti per italiani all’estero

Per tanti italiani trovare un lavoro all’estero è un sogno o un desiderio che spesso si realizza, a fronte di una situazione interna che al momento ha visto solo nel mese di marzo un segno più in termini di assunzioni (92mila secondo le statistiche). Il desiderio di emigrare spesso si accompagna all’idea che fuori dall’Italia le condizioni di vita siano più favorevoli e magari con la prospettiva di stipendi più alti a fronte di tasse meno pressanti. Inoltre, si sa, le lauree italiane all’estero sono particolarmente apprezzate per la completezza del nostro sistema formativo.

E quali sono le professionalità più richieste all’estero che possono coinvolgere gli italiani?

A rispondere a questa domanda è una ricerca di PageGroup, la multinazionale con sedi in 36 paesi che si occupa di selezione del personale. L’obiettivo della ricerca è stabilire quali sono le 12 professioni migliori per gli italiani all’estero, non dimenticando di scoprire anche in quali paesi sono più ricercate e qual è la retribuzione media annua.

La prima offerta è relativa alla posizione del drilling engineer,  ingegnere specializzato nel settore Oil&Gas. Coordina team di lavoro di almeno 20 o 30 persone, è molto richiesta in paesi come Arabia Saudita ed Emirati Arabi ma anche negli Stati Uniti o nel Regno Unito. Un drilling engineer può arrivare a guadagnare fino a 120 mila euro all’anno.

L’offshore installation manager, invece, lavora prettamente sulle piattaforme e per questo motivo è richiesto laddove ci sono giacimento petroliferi come il Medio Oriente. Il suo stipendio annuo è di almeno 130mila euro ma può arrivare anche a 150mila.

Al terzo posto abbiamo il plant engineer, una figura di coordinamento fra i vari reparti che si occupano della costruzione e dell’avviamento dell’impianto. I paesi nei quali è maggiormente richiesto sono sempre gli stessi (Medio Oriente, Stati Uniti e Gran Bretagna) mentre lo stipendio è un po’ più basso, fra i 48 e i 79mila euro all’anno.

Il market analyst – che si posiziona al quarto posto della classifica delle migliori professioni per gli italiani all’estero – è un esperto di marketing che analizza il posizionamento dei prodotti nel mercato. E’ richiesto in Germania e nel Regno Unito e guadagna fra i 25mila e i 33mila euro all’anno.

Ovviamente in questa classifica non possono mancare i technical sales – professionisti che si occupano di gestire la clientela nelle attività prima e dopo l’acquisto vero e proprio. Lo stipendio annuo è di 30mila euro annui al massimo e sono molto ricercati in Germania e Gran Bretagna.

Di poco superiore lo stipendio dei quality engineer (al massimo 35mila euro annuali) che sono ricercatissimi nel Regno Unito e in Germania mentre gli specialisti IT, che sono al settimo posto della classifica, sono richiesti un pò ovunque all’estero e non superano i 38mila euro all’anno.

All’ottavo e nono posto troviamo i process engineer e i project manager molto richiesti soprattutto in Australia e in Asia. Guadagnano non più di 38mila euro all’anno.

In questa speciale classifica trovano posto anche gli specialisti di payroll che si occupano di contrattualistica e buste paga. Ricercati soprattutto in Gran Bretagna, con un picco nella città di Londra, non vanno oltre un reddito annuo di 35mila euro.

Penultimo posto per gli specialisti di risorse umane, anche questi richiesti a Londra soprattutto. Sono retribuiti circa 32mila euro all’anno. Ultimo posto, invece, per gli assistenti di direzione che trovano impiego in Gran Bretagna e Lussemburgo e vengono retribuiti con uno stipendio annuo che può arrivare anche a superare i 50mila euro.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Novità assoluta per il mercato italiano dei certificati d'investimento. BNP Paribas ha proceduto al
Il Ftse Mib consolida i recenti guadagni in apertura gettando così le basi grafiche per un nuovo at
Ormai è semiufficiale, la fusione prima o poi si farà, su Milano Finanza leggiamo che la setti
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 )
Ftse Mib: apre in lieve rialzo l'indice italiano dopo aver ritestato ieri il supporto statico impota
L’ asset dei primi 1000 fondi pensione europei supera ora i 7,22 trilioni di euro - un aumento del
Forse qualcuno di Voi lo ricorda ma questa è una delle macchie indelebili per me della preceden
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )