Cerca nel Blog

Come chiudere la carta di credito

Scritto il alle 15:48 da Redazione Finanza.com

Guida alla disdetta della carta di credito: i passaggi da eseguire per stare tranquilli

Come effettuare la disdetta della carta di credito

L’utilizzo della carta di credito è sempre più diffuso perché è diventato uno strumento con cui effettuare ogni tipo di spesa. Un impiego frequente e in netta crescita giustificato dalla comodità e dalla sicurezza dello strumento. Ci sono ragioni personali che comunque spesso spingono i possessori a procedere alla disdetta, cosa che il titolare può fare in qualunque momento e senza troppe difficoltà.

Quando,ad esempio, diventa troppo onerosa e non la si usa in modo continuo o in modo tale da giustificarne il possesso, ecco allora che potrebbe essere conveniente disdirla. Questi potrebbero essere solo alcuni dei motivi per rinunciare alla carta perché alcune volte a spingere alla disdetta sono ragioni legate proprio alla sicurezza. Tutte motivazioni che possono spingere al recesso della carta di credito.

Le condizioni contrattuali: il diritto di recesso

Prima di procedere al recesso comunque è molto meglio verificare le condizioni contrattuali che regolano questa possibilità. Ovviamente bisognerà seguire quanto previsto dal contratto: per questo motivo al momento della stipula è buona abitudine mostrare interesse e attenzione anche a questa parte per scongiurare qualsiasi tipo di trappola. Leggere cioè bene la relative voci e le condizioni contrattuali. Clausole che sono elencate dettagliatamente nella sezione dedicata al recesso, un diritto che deve essere obbligatoriamente contemplato.

La documentazione necessaria

Il titolare della carta di credito dovrà informare la sua banca dell’intenzione di ricorrere alla disdetta mediante comunicazione da inoltrare con raccomandata A/R o direttamente presso uno degli sportelli della filiale. La richiesta dovrà indicare esplicitamente la volontà del titolare della carta di voler procedere alla disdetta e bisognerà allegare alla domanda la stessa carta. La richiesta può essere fatta tranquillamente su carta semplice anche se, in genere, esistono dei format predisposti dalla banche stesse e reperibili anche online. Importante sarà indicare le proprie generalità, il numero di carta , la tipologia e la validità. E’ anche opportuno allegare alla domanda la fotocopia di un documento di riconoscimento valido.

Dove inviare la documentazione

In caso di spedizione, quindi, insieme alla lettera dovrà essere spedita anche la carta di credito regolarmente invalidata. Invalidarla significa tagliarla in due parti lungo la banda magnetica ed il chip, con il chiaro scopo di renderla inutilizzabile. Nel caso in cui il recesso venga effettuato direttamente presso l’istituto bancario, sarà un funzionario stesso a provvedere al taglio della carta e ad assistere il cliente nell’espletamento della pratica. Generalmente, dal momento dell’invalidazione della carta all’effettivo recesso del contratto, gli oneri residui di pagamento restano a carico del cliente. Come già sottolineato, e alla luce di quanto descritto, disdire la propria carta di credito è un’operazione piuttosto semplice e veloce.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
E' stato tra i temi di discussione sul tavolo del G7 che si è tenuto a maggio a  Taormina. E di r
Apertura di seduta intorno alla linea di parità per il Ftse Mib. L'indice rimane nelle vicinanze
luglio 21, 2017 Dopo il Bund prenderei la seconda variabile indicata questa mattina c
In considerazione del discorso molto distensivo del numero uno della BCE di Mario Draghi tenuto ieri
Si è appena spenta l’eco dell’ultima dichiarazione  del presidente dell’Inps alla Commission
Il filo logico ovviamente mi porta a dover riprendere da dove avevo lasciato ieri, non tanto sui
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Ieri a Piazza Affari è stata presentata l’ultima versione dell’Osservatorio AIM Italia elabor
In attesa che oggi il nulla con un banchiere intorno, Mario Draghi illumini i mercati su cosa i
Il mercato però è strano. E’ vero che siamo in un periodo estivo e quindi spesso si vivono c