Natale 2014 sarà 2.0: Oltre 10 milioni gli italiani che acquisteranno online

Scritto il alle 15:15 da Redazione Finanza.com

Natale 2014 è ormai alle porte e gli italiani stanno già pensando agli acquisti e se lo scorso anno i dati erano già importanti, per questo Natale saranno quasi dieci milioni le persone che compreranno online almeno uno regalo dei propri regali di Natale: quindi parliamo di circa due milioni di acquirenti in più dell’anno scorso e attese per 2,5 miliardi di euro le vendite online nella stagione natalizia. Nonostante il Codacons abbia già avvisato che sarà un Natale all’insegna del risparmio, per Natale 2014 si conferma in crescita il numero d’italiani che acquisteranno online. Non è un caso ovviamente, ma si tratta di un aumento costante negli ultimi quattro anni e che quest’anno arriverà a sfiorare quota 10 milioni di individui. l’e-commerce, quindi, si dimostra una risorsa molto apprezzata dai tanti italiani che scelgono questa soluzione innanzi tutto per arrivare preparati ai festeggiamenti del prossime festività, oltre che ovviamente per il risparmio e la ricerca dei migliori affari; a tal proposito, ecco una guida che avevamo scritto per riuscire nella suddetta impresa: http://redazione.finanza.com/2014/06/15/risparmiare-su-amazon-ebay-e-acquisti-online/ Tornando al dato, emerso da un Focus di Netcomm e Human Highway sulle previsioni di acquisto online degli italiani per le prossime festività natalizie, questo tasso di crescita che verrà registrato in questo periodo dell’anno risulta superiore a quello degli acquirenti online in generale, indicando quindi una evidente prassi consolidata relativamente all’acquisto online che ormai  è stata assunta da molte persona come una sorta di “normalità”. Se andiamo a snocciolare le statistiche scopriamo che  si riscontra anche quest’anno un aumento la presenza dei cosiddetti “Online first”, cioè coloro che compreranno i propri regali di Natale principalmente o esclusivamente su internet, che salgono a quota 2 milioni aumentando del +35% rispetto allo scorso anno. Invece c’è un 20% circa di utenti che ha dichiarato che non si limitano al Natale per acquista sul web, infatti si tratta di individui che si rivolgono in prima istanza alla Rete già per compiere buona parte dei loro acquisti abituali, dai libri all’elettronica, dai viaggi ai contenuti digitali. Come detto, si tratta di un trend in crescita ed è confermato, inoltre, dall’analisi delle intenzioni di acquisto per questa stagione: così scopriamo che il 35% degli acquirenti online dichiara che quest’anno farà più acquisti di regali di Natale online rispetto allo scorso anno. Per la stagione natalizia 2014 le stime sull’aumento della spesa online sono dunque ottimistiche e supportate dai 9,2 milioni di individui che si prevede acquisteranno almeno una parte dei propri regali di Natale online, a fronte dei 7,2 milioni che hanno utilizzato il canale eCommerce nel periodo natalizio 2013, per un controvalore stimato in 2,5 miliardi di euro.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
1 commento Commenta
galactus
Scritto il 28 novembre 2014 at 21:23

Tutto ok salvo per il fatto che pubblicizzare acquisti su Amazon ed Ebay che come bes sappiamo, evadono l’impossibile, mi sembra una svista e se non lo e’, cosa dobbiamo pensare, malafede? Buon Natale e nn comprate su Amazon ed Ebay, fate un piacere al vostro amato paese. Ciao

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Articoli dal Network di Finanza.com
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Mentre continua il trend al ribasso di tutto il mercato delle criptovalute, che probabilmente se
Ftse Mib: l'indice italiano prosegue il suo rimbalzo verso la resistenza a 19.600 punti, livello chi
Alla fine la TRIAttativa tra il presidente Mattarella e la Commissione UE è arriva a conclusion
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Dopo aver analizzato il differenziale sul rendimento dei titoli a 10yr contro quelli a 2yr degli U
I Large Traders si trovano a doversi leccare le ferite, e a questo punto o le mani forti prendono
Ftse Mib: rimangono due i livelli da monitorare per l'indice italiano. Al ribasso fondamentale è il