Cerca nel Blog

Internet: una nuova tecnologia in arrivo gratis per eliminare il digital divide

Scritto il alle 17:00 da Redazione Finanza.com

Una grande novità è in arrivo nel campo delle telecomunicazioni: gli scienziati facenti capo al Wireless Network Group della Rice University di Houston hanno messo a punto una nuova tecnologia in grado di sfruttare le onde dello spettro UHF (Ultra High Frequencies). Si tratta di un’innovazione rilevante, in quanto le onde utilizzate dal nuovo metodo sono normalmente utilizzate dalle trasmissioni televisive.

Con questa nuova tecnologia, secondo quanto sostenuto dal direttore del dipartimento di ingegneria elettrica ed informatica dell’università texana, Prof. Edward Knightley, si potrà superare il problema della ricerca del compromesso tra quantità e portata delle trasmissioni dei dati. Il sistema si basa su un nuovo utilizzo di tecnologie già esistenti, quali, ad esempio, la MIMO (Multiple Input Multiple Output), fondata sull’utilizzo di antenne per aumentare la velocità di trasmissione.

La ricerca si basa essenzialmente su una ristrutturazione dell’efficienza nella trasmissione dei dati, cercando di sfruttare delle frequenza, quali quelle Uhf, che si sono progressivamente liberate a causa del progressivo passaggio delle emittenti tv al nuovo standard del digitale terrestre. Con questo sistema, secondo Narenda Anand, uno degli autori dello studio, si potranno servire contemporaneamente un numero maggiore di utenti, che utilizzano nel medesimo istante lo stesso canale.

Fino a questo momento, lo studio è stato compiuto su una piattaforma appositamente creata dalla stessa Rice University e denominata WARP (Wide Open-Access Research Platform). Dal confronto compiuto tra le risultanze sperimentali e le trasmissioni tradizionali si è potuto concludere che la nuova tecnologia risulta maggiormente efficiente e, qualora fosse applicata, potrebbe migliorare sensibilmente i sistemi di trasmissione dati.

Qualora questo nuovo metodo di trasmissione dati prendesse piede, la nuova tecnologia potrebbe indubbiamente costituire un sensibile miglioramento soprattutto per quelle aree, prevalentemente rurali, poco densamente popolate e nelle quali la predisposizione della banda larga via cavo risultasse tecnologicamente ed economicamente poco praticabile. I dati e i risultati presentati recentemente al Mobicom 2014 di Maui, sembrano confermare che questa innovazione possa essere in grado di rivoluzionare il modo di trasmettere dati tra hotspot wireless sia in termini quantitativi che in termini qualitativi. Ad ogni modo, per conoscere l’effettiva portata dell’innovazione e la su concrete chance di prendere piede e migliorare il modo di navigare di molti utenti occorrerà ancora attendere.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
La settimana è stata caratterizzata da due importanti eventi. In primis le elezioni francesi, e
Il 27 aprile 2017, l’Assemblea ordinaria degli Azionisti di Banca Finnat Euramerica S.p.A., riunit
In molti stavano attendendo con ansia i dati sul PIL USA, proprio perchè c'era il sentore che l
Da monitorare a Piazza Affari il titolo FCA tornato sopra i 10 euro per azione grazie all'accelerazi
Affascinante davvero affascinante quanto la gente comune, il popolo qualunque abbia la memoria cor
Il meeting BCE di ieri poteva essere catalogato come uno dei più ovvi ed inutili degli ultimi
La previdenza complementare nasce con lo scopo di integrare la pensione pubblica sensibilmente ridot
PARTECIPA AL TEST DI PROVA! Da molto tempo stiamo lavorando ad un nuovo algoritmo c
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [in a
Investing fa tappa a Bologna. Dopo tre anni di continua crescita grazie ai consolidati eventi di Inv