Forum Banca 2014: l’importanza della sicurezza dei dati nelle architetture aperte (Tucci)

Scritto il alle 17:12 da Redazione Finanza.com

Sandro Tucci, Chief Operating Officer di CHEBANCA!, componente dell’Advisory Board dell’edizione 2014 di Forum Banca, sarà tra i  protagonisti della Tavola Rotonda prevista all’interno della Premium Conference che si terrà il prossimo 30 settembre. Nel frattempo, pubblichiamo in esclusiva la sua opinione su un tema particolarmente attuale: come garantire la sicurezza dei dati in un ecosistema sempre più aperto?

“Quando si affronta il tema delle architetture aperte, la parola chiave è la selettività“, spiega Tucci. “L’esternalizzazione offre delle opportunità in termini di velocità di realizzazione, di minori investimenti e di ottenimento di livelli di servizio superiori da subito. Parallelamente, nel momento in cui si esternalizzano servizi, dati, processi elaborativi ecc., aumentano i rischi”.

“Come primo step bisogna selezionare bene quali informazioni affidare all’esterno ad esempio in CheBanca siamo sempre molto attenti a quello che riguarda le informazioni dei clienti per le quali vogliamo mantenere il controllo diretto. Mentre possono essere date esternamente le informazioni di mercato o comunque non critiche. Il secondo step riguarda invece la scelta del partner: esistono molte aziende che offrono servizi di infoprovider o di software as a service. I criteri di selezione poggiano sulla solidità dell’azienda e sulla qualità del servizio offerto”. Infine “il terzo step si riferisce alle modalità di ingaggio dell’outsourcer: è basilare stabilire in maniera chiara l’ambito da delegare all’esterno e come attuare un efficace presidio organizzativo interno, del processo, degli sla, dei costi e di tutti gli altri aspetti contrattuali.  Anche la legge 263 fornisce precise disposizioni in questo senso”.

“In sintesi – concludeTucci – occorre essere coscienti del servizio da esternalizzare, deve essere previsto un Responsabile Aziendale preparato a presidiare tale servizio e deve essere chiaro che il provider esterno lavora per l’azienda e non al suo posto. Con questo meccanismo si responsabilizza il personale in azienda sulla qualità, sul pricing e viene  salvaguardato il  know how aziendale”.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Ormai il leitmotif è noto. Mercati che continuano a crescere ed aggiornano i massimi storici. Il
Guest post: Trading Room #261. Il candlestick settimanale ci regala una nuova doji. Segnale di inc
Partenza interlocutoria per Piazza Affari. L'indice FTSE Mib tenta un timido breakout rispetto alla
La riforma della governance dell’Inps ha subito una improvvisa accelerata e potrebbe andare in vig
Nelle ultime settimane abbiamo un po’ dimenticato MPS (Monte dei Paschi di Siena) ed abbiamo p
Analisi Tecnica Rottura di forza della resistenza a 22300 con long black ma, subito la reazione d
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati: 15 minuti] Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati:
PREVISIONE DA PRENDERE CON MOLTA ATTENZIONE! SIAMO IN SCADENZA ANNUALE. POTREMMO ASSISTE