Cerca nel Blog

Rupert Murdoch: storia e segreti del successo dello Squalo

Scritto il alle 14:25 da Redazione Finanza.com

Rupert Murdoch è uno degli uomini più potenti e ricchi del mondo. A simboleggiare la sua posizione è in particolare l’offerta da ottanta miliardi di dollari appena recapitata al Cda di Tima Warner per la sua acquisizione. Una offerta rispedita al mittente che però non sembra aver scoraggiato quello che viene unanimamente indicato come lo Squalo.
L’imprenditore australiano, che già possiede News Corp e 21st Century Fox, sembra quindi intenzionato a rafforzare la sua posizione nel campo dei media e di conseguenza la sua situazione di assoluto rilievo in un settore fondamentale dell’attuale società. Il suo patrimonio personale, stimato da Forbes, ammonta a 11,2 miliardi di dollari e ne fa il novantunesimo della classifica mondiale, ma non dice tutto sulla sua influenza.

Nato a Melbourne nel 1931, Murdoch ha iniziato la sua scalata con il piccolo impero lasciatogli dal padre Keith, formato in particolare da Melbourne Herald e Adelaide News, consolidando ben presto quanto messo in piedi dal genitore. Fresco di laurea a Oxford, Rupert Murdoch non tradì le attese di familgia, dimostrando subito un innato fiuto per gli affari, spostando i suoi interessi nel Regno Unito e negli Stati Uniti, acquistando organi di stampa prestigiosi come New York Post e New York Magazine, cui hanno fatto seguito, nel 1981, Sunday Times e The Times.

E’ stato però nel 1989 che Murdoch ha deciso di entrare nel settore dei media satellitari, la nuova frontiera dello spettacolo e dell’informazione, con l’acquisizione di Sky Television, fusa l’anno dopo con British Satellite Broadcasting, in modo da dare vita a BSkyB.

La sua attività di compravendita non si è praticamente mai fermata, interessando aziende prestigiose come MySpace (2005), Dow Jones e Wall Street Journal (2007), solo per ricordare le più note.
Quali sono i segreti del suo successo? I maligni non esitano a ricordare i suoi ottimi rapporti con un pilastro del conservatorismo britannico, la Lady di Ferro Margaret Tatcher, dimenticando però che lo stesso Murdoch non ha esitato a schierare il suo impero mediatico al fianco del New Labour di Tony Blair, arrivando a fare da contraltare all’ostilità della BBC. In effetti proprio la capacità di manovra è da sempre uno degli ingredienti che gli ha consentito di navigare in acque rese pericolose dagli intrecci con la politica.
Per arrivare a tanto, il magnate australiano ha usato quello che a posteriori è stato definito il metodo Murdoch, ovvero l’acquisto di organi capaci di collezionare altissime tirature, non elitari, tesi allo scoop continuo e capaci di relazionarsi alla politica. Come il Sun, acquisito nel 1969 e poi bollato da molti come esempio di giornalismo spazzatura.
Anche in Italia Murdoch ha usato lo stesso metodo, facendo leva su Sky, la piattaforma satellitare che ha saputo rinnovare in profondità i linguaggi televisivi e anche il modo di proporre informazione. Una proposta la quale ha dato una reale alternativa al duopolio tra Rai e Mediaset che ha caratterizzato il settore televisivo per molti anni consentendo la circolazione di aria fresca in un campo minato. Sarebbe però perfettamente inutile chiedere a Murdoch cosa ne pensi della stasi ingenerata nel panorama televisivo tricolore dal duopolio, se si pensa che proprio a lui è intestata la lapidaria sentenza in base alla quale il monopolio è una cosa orrenda che però cessa di essere tale quando se ne possiede uno.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 4 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
PREVISIONE Ormai l'eurodollaro dovrebbe avere definitivamente invertito il suo trend. La f
Analisi Tecnica Sempre li ... e solo li .... in trading range [21500 - 20500]. - Al rialzo avremo
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Stoxx Giornaliero     Buongiorno, finisce la soap opera riguardante l’ipote
E' stato tra i temi di discussione sul tavolo del G7 che si è tenuto a maggio a  Taormina. E di r
Apertura di seduta intorno alla linea di parità per il Ftse Mib. L'indice rimane nelle vicinanze
luglio 21, 2017 Dopo il Bund prenderei la seconda variabile indicata questa mattina c
In considerazione del discorso molto distensivo del numero uno della BCE di Mario Draghi tenuto ieri
Si è appena spenta l’eco dell’ultima dichiarazione  del presidente dell’Inps alla Commission
Il filo logico ovviamente mi porta a dover riprendere da dove avevo lasciato ieri, non tanto sui