Saldi Estivi 2014 al cancello di partenza; Istruzioni per l’uso

Scritto il alle 17:45 da Redazione Finanza.com

Come ogni anno, ecco al via i saldi estivi. Come sempre scaglionata la partenza su tutto il territorio nazionale, inizieranno ufficialmente il 5 Luglio, ma in realtà solo Veneto, Toscana, Lazio e Piemonte daranno l’avvio alle vendite con sconti, particolarmente appetibili sia per gli acquirenti che per i commercianti. Lombardia e Sardegna daranno l’avvio alle danze il 6 Luglio mentre tutte le altre partiranno il 7 dello stesso mese ad esclusione del Trentino Alto Adige che ha dato invece libertà ai propri commercianti di iniziare con una certa autonomia decisionale. Se, quindi, ufficialmente nei prossimi giorni si inizieranno a vedere nelle vetrine i famigerati cartelli con la parola saldi, tuttavia quest’anno i commercianti hanno fatto delle prove generali proponendo vendite promozionali per risollevare i fatturati. Commercianti e consumatori sono pronti, quindi, ai nastri di partenza. Il dettaglio sulle date di inizio saldi lo trovate cliccando qui

Tuttavia,  come sempre ma particolarmente quest’anno, non mancano le polemiche da entrambe le parti. I commercianti lamentano un andamento delle vendite durante l’arco dell’anno molto negativo e per questo nutrono molte speranze in questi saldi che potrebbero parzialmente risollevare un’annata davvero disastrosa e per questo motivo hanno ripetutamente chiesto – senza tuttavia ottenerlo – un anticipo ufficiale dell’inizio. Dall’altra parte, invece, i consumatori – che sono diventati molto più oculati nelle loro spese – lamentano poca trasparenza nella scontistica e, soprattutto, prodotti non proprio dell’ultima stagione in vendita negli scaffali.

Dedicarsi ai saldi senza preoccupazione e con la certezza di fare qualche buon affare è, però, sempre possibile, a patto di rispettare poche e semplici regole di buon senso. Innanzitutto bisogna ricordare che per legge i negozianti sono tenuti ad indicare chiaramente sul cartellino del prezzo sia quello originale che la percentuale di sconto. 

Per evitare brutte sorprese relativamente alla scontistica applicata, il consiglio è semplice quanto efficace: occorre effettuare un giro esplorativo prima dell’inizio dei saldi per prendere nota dei prezzi precedentemente alla partenza degli sconti. In questo modo sarà molto più facile verificare la correttezza del commerciante. 

I saldi dureranno ufficialmente sessanta giorni. È ovvio che, come sempre, i primi a comprare saranno i più fortunati perché avranno a disposizione molta più merce fra la quale scegliere. È anche vero, però, che con il passare dei giorni la percentuale di sconto aumenta perché i commercianti hanno tutto l’interesse a svuotare negozio e magazzino per prepararsi alla nuova stagione e per questo invogliano i consumatori all’acquisto a prezzi davvero molto convenienti.

Va ricordato, infine, che la merce non in saldo nei negozi dovrebbe essere esposta in locali separati per non confondere gli acquirenti o, in alternativa, va indicato chiaramente che si tratta di prodotti a prezzo intero.

L’ultimo consiglio arriva direttamente dal sito della Guardia di Finanza: per la sostituzione dei prodotti acquistati in saldo valgono le stesse regole della merce a prezzo pieno. Non dimenticatelo al momento dell’acquisto.

Seguite queste poche regole e sarete sicuri di fare qualche buon affare.
Ed ora buono shopping a tutti!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Dopo il Dieselgate un altro scandalo potrebbe investire il settore dell'auto. Ma questa volta dell'a
A Piazza Affari ieri ha brillato Telecom Italia con la sua miglior seduta dell'anno. Lo sprint r
Colgo l'occasione dell'articolo "BITCOIN: ma la quotazione del future al CME è una cosa positiv
Molti fondi, alla ricerca di rendimenti “sicuri” e superiori allo zero, stanno adottato una stra
Oggi faremo un quadro di lungo periodo sul futures Dax. Rispetto al precedente aggiornamento non
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
FTSE Mib: Apre in lieve ribasso il listino italiano dopo aver evidenziato ieri una seduta interloc
Come già detto negli ultimi giorni continuiamo ad ignorare i dati provenienti dall'economia ame
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us