Fire Phone: Amazon presenta il suo Smartphone 3D, una rivoluzione?

Scritto il alle 10:00 da Redazione Finanza.com

Amazon entra nel già affollato mercato dei dispositivi mobili con il suo “Fire Phone“: la presentazione ufficiale è avvenuta pochi giorni fa presso il quartier generale di Seattle, dove l’amministratore delegato Jeff Bezos ha accolto i giornalisti e gli sviluppatori accreditati, i quali hanno potuto così ammirare in anteprima mondiale il telefonino progettato dall’azienda di e-commerce più famosa al mondo.

Le aspettative per il nuovissimo “Fire Phone”, annunciato ormai da parecchi mesi, erano davvero altissime, ma il CEO di Amazon è riuscito a entusiasmare le persone presenti nella sala dove si è tenuta la presentazione: per quanto concerne le specifiche tecniche, il “Fire Phone” monta una CPU Snapdragon da 2,2 GHz con quattro core al suo interno, è dotato di ben 2 GB di memoria RAM e contiene una fotocamera posteriore con sensore da 13 Megapixel, il quale grazie al stabilizzatore ottico incorporato consente di scattare foto ad altissima qualità. Come sistema operativo, il “Fire Phone” avrà una versione 4.7 di Android modificata, la stessa già presente sul tablet realizzato da Amazon (il Kindle Fire). Le dimensioni dello schermo sfioreranno i 5 pollici.

Sono già noti i prezzi con i quali verrà commercializzato esclusivamente negli Stati Uniti: al momento è possibile effettuare il pre-ordine su internet, ma la distribuzione vera e propria avverrà a partire dal prossimo 25 luglio. Siglando un contratto biennale con l’operatore AT&T, sarà possibile sborsare soli (si fa per dire) 199 dollari per il modello da 32 GB e 299 per quello da 64. I prezzi lievitano letteralmente qualora si decida di non sottoscrivere alcun contratto con un operatore di telefonia mobile: si salirà, infatti, rispettivamente a 649 e 749 dollari.

Vista l’assenza di una diretta streaming per la presentazione, in molti si sono dovuti accontentare dei rumors e delle primissime foto postate sui social network dalle persone che erano presenti in sala, i quali sostengono che, durante la conferenza, Bezos ha espresso esplicitamente l’obiettivo di abbattere una volta per tutte le barriere di diffidenza tra gli acquisti fisici e quelli on-line, che ancor oggi frenano parecchi utenti. In particolare è stata data molta enfasi alla funzione “FireFly”, che consente tramite il sensore della fotocamera posteriore di riconoscere un prodotto e trovarlo nel vastissimo database che compone il catalogo di Amazon (che attualmente ammonta a oltre 100 milioni di articoli). Sarà inoltre possibile riconoscere i brani musicali ascoltati dagli utenti, le serie-tv preferite e anche le principali opere d’arte, grazie a un’altra funzionalità che va a consultare direttamente le pagine di Wikipedia.

Da segnalare anche che lo schermo del dispositivo è dotato di un sistema di motion control Dynamic Perspective che visualizza l’interfaccia in 3D.

Attraverso il “Fire Phone”, Amazon intende avere un occhio di riguardo nei confronti dei propri clienti, offrendo loro un servizio gratuito di assistenza diretta per qualsiasi evenienza. In pratica, sarà possibile usufruire in rete di operatori disponibili 24 ore su 24, la cui preparazione non ha nulla da invidiare a quella dei commessi che lavorano presso gli Apple Store, ma senza che il cliente debba recarsi fisicamente sul posto. Chi è iscritto al servizio “Prime” potrà estendere per un anno l’abbonamento senza alcun sovrapprezzo, avendo così accesso illimitato al catalogo messo multimediale a disposizione da Amazon.

Jeff Bezos lancia dunque un guanto di sfida ad Apple e incoraggia i developer esterni a sviluppare app per la piattaforma “FireFly”. Con un nuovo nemico alle porte, l’azienda di Cupertino non potrà dormire sonni tranquilli.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Sembra ormai ad un passo un primo accordo tra USA e Cina, un primo passaggio che poi necessiterà
Daimler e BMW hanno unito le forze per creare la nuova Powerhouse europea della mobilità all'intern
Il nuovo sistema multifunzione a colori A4 TASKalfa 351ci permette, a costi di gestione contenuti, u
Dall'analisi evoluta dell'osteoporosi, alla formazione digitale per le donne fino all'utilizzo d
Avvio tranquillo per il Ftse Mib che si muove attorno a 20.250 punti in marginale rialzo rispetto al
In un mondo normale un analista o ricercatore che da mesi mette in guardia sulle reali condizion
Ivonne Forno, CEO di Laborfonds, il fondo pensione complementare territoriale del Trentino-Alto Adig
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Guidare una moto fruendo del Cloud, Internet of Things e Intelligenza Artificiale. Da qui IBM e Harl
Ftse Mib: l'indice italiano rimane ancorato alla resistenza statica dei 20.236 punti. Poco sopra pas