Mondiali 2014: fischio d’inizio si avvicina tra pronostici e possibili effetti in Borsa

Scritto il alle 09:51 da Redazione Finanza.com

Tutto pronto per il via della 20esima edizione dei Mondiali di Calcio in programma dal 12 giugno in Brasile. Nonostante le ultime due magre spedizioni Mondali, concluse entrambe ai quarti di finale, proprio la nazionale verdeoro risulta essere la favorita numero uno per alzare la Coppa del Mondo. Addetti ai lavori e bookmakers concordano sull’indubbio vantaggio offerto dal fatto di giocare in casa che si aggiunge a una rosa di grande spessore guidata dall’astro nascente Neymar Jr. In agguato, seconda grande favorita dei bookmakers, l’altra grande potenza calcistica sudamericana, l’Argentina, anch’essa reduce da spedizioni Mondiali incolori.

Sarà un affaire tra Brasile e Argentina?
Allo stadio Maracanà il 13 luglio potrebbero essere proprio Brasile e Argentina a contendersi la vittoria della Coppa del Mondo 2014. La previsione di Goldman Sachs è per una finale tutta sudamericana. Il Brasile è accreditato di ben il 48,5 per cento di probabilità di vincere la sua sesta Coppa del Mondo; Argentina e Germania sono le altre nazionali ritenute maggiormente accreditate per il successo, rispettivamente con un 14,1 per cento e 11,4% di possibilità. Poche speranze per l’Italia il cui cammino potrebbe interrompersi ai quarti. Le previsioni di Goldman sono basate su un modello statistico che ha analizzato circa 14.000 partite internazionali dal 1960. “Non sorprende che la squadra di maggior successo nella storia del calcio è favorita a vincere una Coppa del Mondo in casa – rimarcano gli esperti di Goldman – ma l’entità della vantaggio brasiliano nel nostro modello è comunque sorprendente”. Il modello di Goldman non è stato infallibile in passato avendo predetto nel 2010 la vittoria sempre del brasile che invece si fermò ai quarti. La seconda favorita era però la Spagna che andò ad aggiudicarsi il suo primo titolo mondiale in terra sudafricana.
Di primaria importanza il fattore campo. Le squadre sudamericane hanno vinto tutti e quattro i Mondiali che in passato si sono svolti in terra sudamericana. Il Brasile di Neymar, secondo il tabellone ipotizzato da Goldman, si aggiudicherà la Coppa battendo l’Argentina 3-1 in finale dopo aver battuto Olanda, Uruguay e Germania dagli ottavi in avanti. L’Argentina invece è vista avere la meglio sul Portogallo nei quarti e sulla Spagna in semifinale.

Trionfo del Brasile pronosticato anche da Bloomberg Sports. Sempre sulla base di parametri strettamente statistici con simulazioni di ogni singolo match ripetute oltre 100.000 volte, emerge una probabilità del 22,1% del Brasile di vincere i Mondiali. Seguono a distanza la Germania con il 12%, l’Argentina con l’11,4% e la Spagna (9,2%). Le Furie Rosse potrebbero, secondo il tabellone ipotizzato da Bloomberg Sports, arrivare a giocarsi la finale con il Brasile. Italia accreditata solo del 2,9% di possibilità di vincere e cammino mondiale interrotto ai quarti ancora una volta dalla Spagna.
Per l’Italia rischio stop ai quarti
E l’Italia? Per gli Azzurri le probabilità di vittoria appaiono ridotte al lumicino (1,5%) secondo Goldman e il cammino dovrebbe fermarsi ai quarti contro le furie rosse spagnole con una sconfitta per 2-1 dopo aver superato la Colombia agli ottavi. Uscita ai quarti degli Azzurri pronosticata anche da Bloomberg Sport.

Vittoria al Mondiale spinge la Borsa (ma solo nel breve)
Ma come reagiscono i mercati ai risultati sul rettangolo verde di gioco? I grandi numeri dicono che la vittoria di un Mondiale offre in effetti una sponda al rally per la Borsa della squadra vincitrice nel breve termine. Goldman Sachs parla di una potenziale sovraperformance del 3,5% rispetto agli altri mercati. Effetto traino che si fa sentire anche per la Borsa del Paese che va a ospitare i Mondiali, in questo caso il Brasile con una sovraperformance del +2,7%. Interessante anche l’effetto opposto, ossia il -2% rispetto alla media che riguarda i Paesi delle squadre sconfitte in finale.
L’analisi di Goldman rimarca come storicamente nel mese in cui si giocano i Mondiali il rendimento medio dell’azionario italiano è stato inferiore di circa il 2,5% rispetto alla media. Di contro Piazza Affari ha garantito ritorni del +3% mensile in media nel luglio 1982 e nel 2006, ossia in coincidenza con le due vittorie mondiali dell’Italia.

L’Italia vince comunque in virtù dei forti interessi economici in Brasile
Sempre per Piazza Affari, non va dimenticato come il Brasile sia un Paese strategico per l’Italia: il Belpaese è il secondo partner commerciale europeo del Brasile dopo la Germania e ottavo a livello mondiale. Sono oltre mille le aziende italiane presenti in terra carioca, con 845 stabilimenti produttivi. Tra le imprese più importanti Fiat, Telecom Italia, Pirelli, ma anche Atlantia, Saipem, Campari ed Enel Green Power. In questo elenco spicca Fiat, leader di mercato con una quota del 23%. La produzione sfiora già le 800 mila unità e dovrebbe rafforzarsi ulteriormente in vista dell’inaugurazione dello stabilimento di Pernambuco prevista per fine anno. “Il piano di incentivi al settore (denominato Inovar Auto) rappresenta un trampolino di lancio per il gruppo italiano che dovrebbe riuscire a consolidare la propria presenza sul territorio”, ha rimarcato il team di analisti di IG in una conferenza dedicata ai Mondiali di calcio. IG che ha un outlook positivo sul titolo Fiat in considerazione anche della quotazione sul mercato statunitense di FCA.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La sfida low cost nei cieli si sposta sempre di più sulle rotte intercontinentali e Norwegian A
I mercati sono in bolla. Vero ma come sempre accade, non certificabile. Sono sempre pronte delle
FTSE Mib: indice oggi alle prese con il pull back verso 22.500 punti, dopo la seduta debole di ieri
A parte i soldi che si ricevono e la vita da nababbi in giro per il mondo a parlare del nulla, i
Dobbiamo essere sorpresi? Certo che no. E non poteva essere diversamente. La nostra amica Janet
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
FTSE Mib: l'apertura di oggi dell'indice tricolore italiano mostra la stessa incertezza di ieri, qu
Ieri scherzando ma non troppo, abbiamo scritto che un'ondata di terrore ha attraversato l'Europa
Il 12 dicembre 2017 si è tenuto a Roma presso l’Università Luiss l’Assemblea annuale dei F