Tornare a comprare gli emergenti? Il mercato vota India

Scritto il alle 10:17 da Redazione Finanza.com

Ritorna l’ottimismo sugli emergenti. Caduti nel dimenticatoio dalla scorsa primavera complice il cambio di rotta della Fed che ha innescato una preoccupante svalutazione di molte valute emergenti, adesso Cina & co. stanno ritrovando lo smalto perduto e alcune realtà quali l’India la cui Borsa ha toccato i nuovi record storici sull’onda delle attese per l’esito delle elezioni politiche. Tra i migliori listini degli ultimi mesi anche il Brasile (oltre +10% negli ultimi due mesi) nonostante il difficile contesto economico carioca.

Così negli ultimi due mesi gli afflussi sono tornati a baciare (moderatamente per ora) le principali realtà emergenti e l’indice Msci Emerging Markets si è portato sui massimi a 6 mesi nonostante il saldo a un anno rimanga ancora lievemente negativo.
Nonostante il rallentamento del ritmo di crescita, i cosiddetti Briics (Brasile, Cina, India, Indonesia, Russia e Sudafrica) dovrebbero comunque continuare a riportare tassi di espansione ragguardevoli con le ultime stime dell’Ocse che vedono un +5,3% quest’anno e del 5,7% nel 2015. “Nelle aree emergenti si registra un miglioramento in base agli ultimi incoraggianti dati degli indici PMI. Per il secondo trimestre, gli indicatori del mercato cinese suggeriscono un rimbalzo trainato da esportazioni e vendite al dettaglio”, rimarca il barometro di maggio curato dalla Strategy Unit di Pictet Asset Management che consiglia un sovrappeso sugli emergenti alla luce delle valutazioni interessanti che offrono.
Guardando ai fondamentali l’indice guida dei mercati emergenti tratta 10,7 volte gli utili attesi rispetto alle 14,9 volte dell’MSCI World.

Tornano i flussi su azioni e bond emergenti
Anche sul mercato degli ETF si è registrato lo scorso mese un ritorno di fiamma verso questi mercati, sia sul versante azionario sia obbligazionario. Gli ETP azionari dei Paesi emergenti hanno raccolto nel complesso 5,9 miliardi di dollari ad aprile (dati ETP Landscape, BlackRock), il primo mese positivo da ottobre. Gli ETP obbligazionari dei emergenti hanno contribuito per 1,3 miliardi di dollari, il miglior mese da ottobre 2012, con gli investitori hanno continuano a preferire fondi denominati in valuta forte rispetto a quelli in valuta locale.

India da record grazie a effetto elezioni
Le ultime settimane hanno segnato un’accelerazione dell’India (+12% l’indice S&P BSE Sensex da inizio anno e +21% a un anno) in coincidenza con la maratona elettorale durata oltre 5 settimane. In totale 10 tappe per permettere il voto degli 815 milioni di elettori indiani. In attesa dell’esito ufficiale in arrivo domani, le urne sembrano avere dato una chiara vittoria del partito di centro destra Bjp di Narendra Modi. Secondo gli exit poll pubblicati subito dopo la chiusura delle urne il 12 maggio, il Bjp dovrebbe avvicinarsi alla soglia dei 252 seggi con cui ci si assicura la maggioranza assoluta nel Lok Sabha (Camera Bassa) con quindi la strada spianata per Modi al ruolo di nuovo premier. Esito visto positivamente dagli analisti perché dovrebbe permettere al paese di implementare le riforme volte a rilanciare la crescita economica e gli investimenti.

In generale le prospettive del subcontinente indiano appaiono solide. Il Fondo Monetario Internazionale vede un rafforzamento della congiuntura indiana nel corso di quest’anno grazie alla sponda dell’export e al confermarsi della domanda interna. L’economia indiana è vista progredire al ritmo del 5,4% quest’anno dal 4,4% nel 2013.
Secondo uno studio condotto dall’International Comparison Program (Icp) della Banca Mondiale l’India infatti risulta essere già dal 2011 la terza potenza economica mondiale, in forte ascesa rispetto al decimo posto occupato nel 2005, superando quindi a potenze affermate quali Giappone e Germania.

Per conoscere gli ETF sull’India quotati in Italia leggi l’ultimo numero della ETF News.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
  Ormai su social l’hashtag #10yearchallenge è diventato un fenomeno più che virale
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Quasi mi viene da sorridere quando sento parlare dello shutdown. E’ mai possibile che la nazio
Ftse Mib: l'indice italiano oggi paga un po' di prese di beneficio dopo la seduta molto positiva di
D’accordo, “sempre più peggio” non si può dire ed i puristi della lingua italiana giustament
Guest post: Trading Room #305. La settimana scorsa ha fatto registrare al FTSEMIB una buona perfor
Analisi Tecnica Precisi precisi siamo al test della parte alta del canale ribassista e siamo al tes
In omaggio alla ormai famosa antibiblioteca di Umberto Eco, di cui abbiamo parlato nell'ultimo "
Stoxx Giornaliero Buongiorno, finalmente lo Stoxx riesce a superare il massimo del 13/12 a 31