Pasqua 2014: scattano i rincari della benzina. Due modi per risparmiare

Scritto il alle 18:00 da Redazione Finanza.com

Pasqua 2014 è alle porte e con l’approssimarsi delle festività scattano puntuali come ogni anno i rincari della benzina. “Il rialzo dei prezzi dei carburanti in occasione delle feste e degli esodi rimane un mistero tutto italiano – afferma Adiconsum – Data la loro sorprendente puntualità sono da escludere i rincari del brent e altre congiunture di carattere internazionale”. L’associazione dei consumatori, rivolgendosi a coloro che approfittano di questi giorni di festa per mettersi in viaggio, elenca due modi per risparmiare nonostante gli aumenti: ovvero prestando attenzione a dove fare il pieno e alla guida.

Alla pompa

·         predilire la modalità self-service. Costa di meno rispetto al “servito”;

·         collegarsi al sito prezzibenzina.it oppure scaricare sul proprio smartphone la app omonima che permette di  conoscere il prezzo alla pompa nei vari distributori dislocati in Italia e in quelli vicini a dove ci si trova;

·         approfittare dei prezzi alla pompa applicati dalle insegne “no logo” (le c.d. pompe bianche) o quelli applicati dai distributori delle Catene della Grande Distribuzione Organizzata, che di solito sono più convenienti rispetto alle compagnie petrolifere tradizionali;

·         calcola la convenienza se fare o meno il pieno. Se i prezzi sono convenienti la scelta migliore è senz’altro quella di fare il pieno, ancor più se il distributore è lontano da dove ci si trova, ma magari si sa che applica prezzi più bassi.

Alla guida

·         evitare frenate o accelerazioni brusche, mantieni una velocità costante

·         evitare l’uso dell’auto per tragitti brevi

·         utilizzare le marce alte

·         non scaldare il motore a veicolo fermo

·         spegni il motore in caso di fermate superiori a 2 minuti

·         controllare la pressione delle gomme

·         usare correttamente l’aria condizionata (fai controllare periodicamente l’impianto, non azionare subito l’aria condizionata, non mettere la temperatura troppo bassa, spegnere il condizionatore un po’ prima di scendere dalla macchina)

·         mantenere una velocità moderata in autostrada

·         non utilizzare accessori che penalizzino l’aerodinamica

·         evitare i carichi superflui

“All’approssimarsi delle festività, natalizie o pasquali che siano, ogni volta assistiamo all’inspiegabile aumento dei prezzi dei carburanti – dichiara Pietro Giordano, presidente nazionale di Adiconsum – ed ogni volta assistiamo impotenti a questi aumenti ingiustificati che ricadono sulle tasche dei consumatori. Così come veniamo a conoscenza di riunioni di tavoli tra Governo-compagnie petrolifere e distributori che parlano di carburanti, solo dopo che la riunione è avvenuta”.

“I carburanti rappresentano una voce importante del bilancio delle famiglie ed è quindi indispensabile la presenza delle Associazioni Consumatori ai Tavoli istituiti presso il ministero dello Sviluppo  – prosegue Giordano – Bisogna uscire dalla vecchia logica che considera l’auto un bene di lusso. L’auto, anche a causa della flessibilità del mondo del lavoro e della scarsa efficienza della rete dei trasporti pubblici, è diventata, invece, ormai in molti casi l’unico mezzo per raggiungere il posto di lavoro.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Da Montalbano ai Cesaroni, da Don Matteo a Rocco Schiavone, quanto costano le case nell’Italia
In molti si sono chiesti in questi giorni: “ma come è possibile far salire i tassi di interes
Ftse Mib: dopo la rottura di ieri dei 22.500 punti l'indice tricolore oggi intende recuperare tale l
Due sono i temi che appassionano da sempre e che hanno impatti mediatici oscillanti a seconda del co
sho Italia, la principessa sullo spread, questo probabilmente sarà il titolo del mio prossimo li
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Et voilà. Intermarket docet. Ne ho parlato copiosamente nei giorni scorsi e soprattutto nel vi
Ftse Mib: il Ftse Mib apre debole oggi e si mantiene ancora sul supporto statico dei 22.500 punti. N
Alla fine avevano ragione loro, Galbraith e Friedman le banche centrali servono a poco o a nulla
Il 14 febbraio2018,  è stato firmato l'Avviso comune e il relativo documento tecnico sulla costitu