Le 6 cose da non fare se si vuole risparmiare sulla spesa

Scritto il alle 11:00 da Redazione Finanza.com

In tempo di crisi economica risparmiare sulla spesa è molto importante perché a fine mese, utilizzando qualche piccola strategia di economia domestica, si può risparmiare un bel gruzzolo. Ecco le sei cose da non fare.

1) Non comprare frutta fuori stagione
Lo dicono i nutrizionisti, ma anche le massaie, meglio non comprare frutta e verdura fuori stagione perché i costi lievitano. Il costo di questi prodotti fuori stagione subisce un rincaro dei prezzi notevole dovuto alle tecniche per avere questi frutti, ad esempio serre riscaldate, oppure al costo dell’importazione, infine, non manca la speculazione di chi sta vendendo un qualcosa considerato pregiato perché raro in quel determinato periodo.

2) Non lasciarsi trascinare dalle promozioni
Quante volte capita di andare al supermercato e comprare cose di cui non si ha bisogno solo perché sono in promozione, oppure ci sono pubblicità coinvolgenti che portano a comprare a dismisura? Spesso l’impatto sui consumi è notevole, soprattutto laddove si comprano prodotti con scadenza breve che poi si dimentica anche di consumare e finisce quindi nel bidone dell’immondizia generando spreco. Meglio sfuggire anche dagli alimentari in edizione limitata, prezzi alti determinati dalla rarità del prodotto che, evidentemente, è indotta.

3) Non comprare quantità eccessive
Il banco frigo è un grande ingannatore perché pieno di ghiottonerie, ma allo stesso tempo di prodotti che pur non avendo sempre scadenza a breve, tendono a deperire e creare, ad esempio, piccole muffe, assorbire odori che li rendono sgradevoli e quindi poi finiscono dritti in pattumiera. Comprare la giusta quantità di cibo permette di risparmiare e anche di mantenere la linea, tutto il cibo che viene buttato è denaro che vola via dalla finestra e chi butterebbe mai i soldi dalla finestra?

4) Non andare al supermercato a stomaco vuoto
E’ dimostrato che andare al supermercato prima di aver mangiato porta a comprare di più e fondamentalmente a spendere di più in cose inutili. La fame rende tutto appetibile e necessario. Si comprano snack, merendine, spezzafame, cibi calorici che rispondono alla fame che in quel momento attanaglia. Andare a pancia piena e quindi soddisfatti, senza troppi desideri, porta a non comprare cose golose e non sono necessarie.

5) Non comprare cibi già pronti
Pasta già pronta, insalata lavata, secondi da mettere in padella, tutto veloce e anche gustoso, possibilità di avere in pochi secondi una pasta al forno fumante o una pizza calda a casa senza dover impastare, ma quanto costa? Molto di più di ciò che si possa credere, basta fare due calcoli per rendersi conto che comprare delle fettine di pollo e impanarle costa meno rispetto alle fettine già pronte, idem la pizza che ha costi di pochi centesimi e, inoltre, c’è la certezza di una buona materia prima. Quanto si risparmia comprando un cespo di insalata? Quanta differenza c’è tra una crostata fatta in casa e delle crostatine confezionate? Sono solo alcuni esempi che permettono di mangiare in modo salutare risparmiando.

6) Non lasciarsi sfuggire le offerte sui detersivi
Servono sempre e non scadono, quando c’è una promozione approfittarne può portare davvero ad un buon risparmio, detersivi, carta igienica, shampoo, saponi, diventano soldi. risparmiati.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: l'indice italiano resta sulla resistenza statica collocata a 22.000 punti. Livello importa
Non ho idea di cosa si inventerà Trump per sventolare ai suoi elettori un eventuale accordo con
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Bacco è di casa in Italia, che vanta 3.000 aziende legate alla produzione di vini e alla coltiv
C'è un sito americano che da tempo si dedica a collezionare articoli nei quali giornalisti ed e
Avvio positivo per il Ftse Mib che nel giorno del debutto di Nexi in Borsa Italiana si riporta a rid
Il Welfare è un compendio di prestazioni sociali originariamente a carico dello Stato, oggi banalme
Ieri un pezzo di storia se ne è andata in fumo, il vecchio Victor Hugo aveva immaginato questo
I dati di Goldman Sachs e di Citigroup hanno dato poca spinta ai mercati finanziari. Dopo l’ex