LADRI IMPROVVISATI PER REGGERE ALL’URTO DELLA CRISI

Scritto il alle 10:05 da Redazione Finanza.com

Boom di furti e rapine con molti italiani che si trasformano in “ladri improvvisati” per riuscire ad arrivare indenni a fine mese. La crisi economica degli ultimi anni ha prodotto un’escalation dei furti e non solo. Dal 2010 al 2013 le rapine sono passate da 35mila a 44mila, più di 120 al giorno, con un incremento del 25%; nello stesso periodo gli scippi sono passati da 14mila a 21mila (+50%); i furti in appartamento da 149mila a 246mila (+ 65%). 

Oltre 3 mld di euro di merce rubata ai supermercati
Solo nei supermercati, secondo i dati Coldiretti, più di 3 miliardi di euro all’anno di merce viene rubata dagli scaffali. “E qui oggetto di furto è qualsiasi tipo di prodotto – spiega Carlo Rienzi, presidente del Codacons – dall’abbigliamento ai profumi, dai salumi ai formaggi, passando per prodotti cosmetici e alcolici. Ma a cambiare è anche e soprattutto la tipologia di chi commette furti e rapine: non più ladri di professione ma “ladri improvvisati”. Si registra cioè un fortissimo incremento di cittadini che, vedendo ridotte le proprie capacità di acquisto a causa della crisi economica, decidono di ricorrere al furto come ultima possibilità per far fronte alle proprie esigenza di vita.

Il Codacons rimarca come tale ondata spaventosa di furti, rapine e scippi sia il prodotto della crisi economica e si deve parlare di una vera e propria emergenza nazionale. “I numeri sui piccoli reati economici ci dicono che siamo di fronte ad una escalation di furti, rapine, scippi e taccheggi, che trova la sua causa nella crisi economica che ha colpito il nostro paese” rimarca Rienzi.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Finora si è sempre speculato su quello che potrebbe accadere. Ma adesso le cose cambiano. Si pa
Tornando ai principi fondamentali, che possono schiarire le idee in momenti di difficile di interpre
Recentemente vi abbiamo proposto la bolla del secolo, si quella sulle obbligazioni sovrane, la c
Partenza positiva per le piazze finanziarie europee stamattina. Dopo la brusca flessione di ieri, gl
Loro fanno finta di nulla, nessuno problema, continuano ad introdurre gas soporifero in Europa,
Con la pubblicazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 settembre 2017, n. 150
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Articolo in collaborazione con eToro Dall'introduzione del Bitcoin a oggi, l’industria blockcha
Su fatto che ci sia stata una correlazione diretta molto forte tra il trend delle borse ed i bil
https://youtu.be/fC_0hLUlQk4 Piazza Affari mostra segnali di cedimento anche stamane. Sempre più