Strategie di trading 2014: come operare in Borsa nel breve e nel medio termine per rilanciare i propri investimenti

Scritto il alle 13:01 da Redazione Finanza.com

L’avvio del 2014 è stato molto positivo per le Borse europee. Ora, dopo i recenti rialzi siamo giunti a un bivio o la tendenza rialzista dominerà ancora i mesi a venire? Come operare proficuamente sul mercato e quali posizioni prendere per far rendere al meglio i propri investimenti?

Per rispondere a queste e altre domande, anche nel 2014 Unicredit riprende l’iniziativa Webinar Trading & Investimenti dedicata all’operatività in Borsa a breve e medio termine. Ogni mese i trader e i risparmiatori italiani potranno approfondire i temi di attualità che influenzano il sentiment dei mercati, individuando così quelli su cui fare leva nelle rispettive scelte e strategie di investimento e avendo la possibilità di mettere a confronto scenari di mercato e strategie concrete di specialisti e trader esperti.

Il primo appuntamento, gratuito, è fissato per il prossimo 20 febbraio e sarà dedicato al trading operativo, con approfondimenti e spunti sulle strategie da applicare sui principali indici europei, sulle azioni italiane maggiormente in vista e sulle possibilità di ottimizzazione dei propri impieghi data dall’uso della leva finanziaria offerta dai nuovi Certificati a Leva fissa x7 sui principali indici europei.

Il primo appuntamento è dedicato al trading con approfondimenti e spunti sulle strategie sui principali indici europei, le azioni in vista e sulla leva finanziaria, che consente di ottimizzare l’impiego di capitale. Come utilizzarla controllando i rischi. Approfondimento anche sui nuovi Certificati a Leva fissa X7 sui principali indici europei.

Il primo webinar, che si terrà dalle 17:30 alle 18:30, vedrà protagonisti: Riccardo Designori, analista finanziario di Brown Editore; Antonello Rendina, dal 2000 trader indipendente su indici e titoli azionari e finalista delle edizioni 2012 e 2013 del Top of the Top dell’ITF di Rimini, manifestazione che vede sfidarsi gli 8 migliori trader italiani; Simona Maglio, Execution Desk di Binck Bank; Christophe F. Grosset, specialista Certificates di UniCredit.

Grazie ai Webinars Trading & Investimenti 2014, ogni mese gli investitori potranno dunque sentire la visione di mercato di diversi esperti del settore: dal trader professionista, all’analista di mercato, passando allo specialista dei mercati. Dibattiti nel cuore dell’attualità, concreti e senza barriere. Nel corso dei webinar i partecipanti potranno infatti inviare le proprie domande agli esperti, condividere ed esprimere la propria opinione. Tutto senza pregiudizi o censure.

I webinar organizzati da Unicredit fanno parte dell’iniziativa onemarkets, campagna che promuove un approccio consapevole agli investimenti mettendo a disposizione strumenti e servizi innovativi sui quali contare per conoscere, scegliere e seguire i propri investimenti.

Per partecipare al webinar basta registrarsi al seguente link:
https://attendee.gotowebinar.com/register/2362203232149008385?source=Borseit

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Stoxx Giornaliero Buongiorno e ben ritrovati, faccio un veloce aggiornamento sulla situazione
Mentre scrivo questo articolo, il mercato delle criptovalute sta passando un momento di profondo
Il grande protagonista (oltre alla Lira Turca) è sicuramente il Dollaro USA che si dimostra val
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
L’ho detto in passato e lo ripeto. Abbiamo sottovalutato quell’uomo. Dietro all’aspetto de
La crisi turca non cambia, al momento, l'impostazione degli operatori della borsa USA. C'è quindi
Agosto non si smentisce e quando meno te lo aspetti, eccoti arrivare la sorpresina. La crisi Turca
Cari amici lettori, il vostro autore scapestrato prova ad andare qualche giorno in ferie.
Noi questa volta partiamo da qui, dall'articolo del Sole 24 Ore, ma soprattutto dall'esposizione