Cerca nel Blog

Unicredit: domani e dopodomani arrivano le nuove emissioni pre-natalizie di Bonus Cap su indici e azioni

Scritto il alle 19:17 da Redazione Finanza.com

Lo scorso 2 dicembre Unicredit si è assicurata il premio più ambito dell’edizione 2013 degli Italian Certificate Awards, quello di emittente dell’anno. La vittoria non ha tuttavia raffreddato il fervore dell’emittente, che tra il 17 e il 18 dicembre quoterà sul segmento CERT-X di EuroTLX 7 nuovi Bonus Cap su indici azionari europei e 12 Bonus Cap su azioni italiane ed europee. Il continuo impegno nel lancio di nuovi Certificate di investimento conferma UniCredit come l’emittente con la gamma di Certificate più ampia in Italia grazie a 17 strumenti su indici azionari e 188 su azioni al netto delle scadenze dicembre 2013.

Nel dettaglio, i nuovi Bonus Cap Certificate che entreranno in quotazione domani permetteranno ai risparmiatori italiani di poter prendere posizione su alcuni dei principali indici azionari europei quali il nostrano FTSE Mib, il tedesco DAX. Oltre a questi classici e consolidati strumenti, l’emittente di Piazza Gae Aulenti offrirà agli investitori la possibilità di prendere posizione su alcuni indici settoriali quali l’EUROSTOXX Banks, l’EUROSTOXX Oil&Gas, l’EUROSTOXX Utilities e l’EUROSTOXX SELECT DIVIDEND 30.

La peculiarità principale di questi Bonus Cap Certificate è quella di offrire agli investitori italiani la possibilità di diversificare il proprio portafoglio con un unico acquisto direttamente sul mercato italiano. Questa fattispecie consente così di ridurre il rischio complessivo dell’intero portafoglio e di farlo a un costo contenuto rispetto all’investimento diretto su ogni singolo titolo che compongono i diversi basket.

La nuova emissione si prefigge di sostituire i prodotti sull’Eurostoxx Banks in scadenza a fine 2013, ri-emettere Bonus Cap sulll’ Euro Stoxx Utilities ed emettere Bonus Cap su specifici indici settoriali. Il tutto offrendo la possibilità di ottenere rendimenti compresi tra il 6% e il 15,5% su un orizzonte temporale che a spazia a seconda dello strumento preso in esame tra il 19 settembre 2014 e il 18 dicembre 2015. Unica condizione richiesta, come per tutti i Bonus Cap Certificate, è che nel corso della vita del Certificate il sottostante non tocchi mai il livello Barriera. A seconda del sottostante preso in esame, per questa emissione l’evento Barriera è stato posto a un livello inferiore del 20%/30% rispetto allo Strike price.

Mercoledì 18 dicembre invece inizieranno a quotare sul segmento CERT-X di EuroTLX i 12 nuovi Bonus Cap Certificate su azioni italiane ed europee. Con questi strumenti Unicredit rinnoverà la propria gamma di Bonus Cap, offrendo agli investitori la possibilità di diversificare il proprio portafoglio a livello settoriale e geografico. Il tutto potendo contare su scadenze di breve e medio termine: a seconda del sottostante selezionato, le scadenze sono state comprese tra il 20 giugno 2014 e il 18 dicembre 2015.

Analogamente ai Bonus Cap su indici azionari, anche questa emissione offre dei rendimenti interessanti compresi tra il 6% e il 19%. Ritorni che diventano ancor più interessanti in ottica annualizzata visto che il rendimento a seconda del sottostante preso in esame sale da un minimo del 7,35% a un massimo del 18,61%.

Oltre a questi fattori, l’evento Barriera rappresenta anche in questo caso un punto di forza della nuova emissione essendo stata collocata a una distanza tra il 25% e il 35% dal livello Strike fissato per l’azione al momento dell’emissione.

Questo elemento diventa particolarmente favorevole in particolar modo per alcuni dei sottostanti della nuova gamma di Bonus Cap Certificate di Unicredit. E’ il caso di Eni, dove l’evento Barriera è stato posto a 12,443 euro: si tratta di un valore molto vicino ai minimi di sempre del titolo. Considerando le prospettive rialziste formulate per il 2014 sui mercati azionari europei da numerose banche d’affari, tale elemento consente di rafforzare la possibilità che l’investitore il 19 dicembre 2014 possa incassare il Bonus previsto e pari all’8%.

Se i nuovi Bonus Cap consentono anche di prendere posizione su titoli del lusso quali Ferragamo e Tod’s, comparto che in questi giorni grazie allo strabiliante sbarco in Borsa di Moncler ha nuovamente catalizzato l’interesse degli investitori, da evidenziare come Unicredit con la nuova emissione abbia ottenuto un ulteriore primato: sarà l’unico emittente in Italia ad offrire un Certificate su Enel Green Power.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Straddle venduta euro stoxx 50 scadenza giugno --- lunedi 22 maggio ore 10.00 -- Calcolandosi una
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Il sentiment sembra logorato. Malgrado questo, è evidente ancora una certa forza del mercato. E s
Parliamo spesso dell’importanza delle intelligenze artificiali nell’ambito dell’esecuzione
Il lavoro agile rappresenta una delle ultime frontiere per trattenere e attirare i talenti in aziend
Guest post: Trading Room #249. Sono tanti i punti interrogativi e le fonti di incertezza che pesan
Alcuni giorni fa su twitter ho condiviso la disperazione di migliaia di inglesi per l'addio all'Eu
FTSE Mib apre la nuova settimana in calpo tornando sotto i supporti a 21.360-21.300 punti. Da monito
Lo scorso marzo a Roma c’è stata una fiacca celebrazione dei 60 anni dell’Unione Europea. Una c
Come ormai sappiamo, siamo in un momento determinante per i mercati finanziari da un punto di vista