Natale 2013, ai regali non si rinuncia: per i doni 5,4 milioni di Italiani spenderanno più dello scorso anno

Scritto il alle 11:12 da Redazione Finanza.com

Nonostante la crisi gli italiani tornano a spendere per i regali di Natale. Secondo il sondaggio Confesercenti-SWG, quest’anno il 12% dei nostri connazionali che faranno regali – circa 5,4 milioni di persone – ha intenzione di spendere più dello scorso anno: una quota in salita di tre punti rispetto al 2012 e la prima inversione di tendenza dal 2010. Diminuiscono anche – e pure questa è una novità – gli italiani che dichiarano di voler spendere di meno, che passano dal 64% al 57% del totale del campione. Il 31% manterrà invariato il budget dedicato ai doni: lo scorso anno era il 27%. Tanto che in media gli italiani spenderanno 170 euro per fare i regali.

Regali: si fanno ma si risparmia su se stessi, sui coniugi, anche sui bambini

La voglia di regalo sconfigge la crisi, anche se le difficoltà economiche si fanno sentire lo stesso: aumentano gli italiani che cercheranno di limitare le spese per i regali di tutti, che passano dal 5 all’8% del totale campione. Ma ci rimette anche la sfera privata: cresce infatti il numero di persone che risparmierà sul dono per sé stesso (dal 15 al 16%) – ed i giovani si dimostrano i più altruisti – per il coniuge/partner (dal 5 al 6%) e addirittura per i bambini (dall’8 al 9%) che troveranno pacchi e pacchetti colorati sotto l’albero ma di valore economico magari più modesto.

Dove si compra: internet continua la sua corsa (+5%) ma crescono anche i piccoli negozi (+4%)

Ma dove si compra per i doni di Natale? Tra i canali d’acquisto scelti dagli italiani spicca l’aumento di internet, mezzo che verrà utilizzato dal 21%, il 5% in più rispetto allo scorso anno. Ma tornano a crescere, ed è anche in questo caso la prima inversione di tendenza dal 2010, anche i connazionali che acquisteranno presso piccoli negozi (il 21%, il 4% in più del 2012) – e, fatto significativo, sono soprattutto giovani ed anziani – e nei mercatini (14%, con un aumento del 3%). Calano di quattro punti percentuali, invece, le preferenze per le grandi strutture commerciali, che rimangono comunque il canale maggioritario: il 41% degli italiani comprerà i regali per il Natale 2013 in un centro commerciale.

Regali Hi-tech: smartphone e tablet scelti da 6 su 10, i nonni comprano le nuove console

La voglia di tecnologia non conosce tregua ed in particolare gli anziani guidano la caccia agli smartphone ed ai computer portatili:  il 27% dei nostri connazionali – la stessa quota del 2012 – farà un dono hi-tech ad amici e parenti. I regali più scelti sono comunque accessori e utility, che verranno acquistati dal 46%. Ma diventa sempre più rilevante anche il peso di smartphone e tablet, prescelti come dono rispettivamente dal 37% e dal 23% degli intervistati: in totale, quindi, 6 italiani su 10 acquisteranno un dispositivo mobile. Il 17%, invece, si orienterà su un computer portatile, la stessa percentuale che opterà per un televisore ad alta definizione. In grande ascesa anche l’eBook, che aveva raccolto il 3% delle indicazioni nel 2012, ma ora è a quota 15%. La stessa quota, invece, vorrà prendere una console: il dato è in grande salita rispetto al 2012 (quando era stato indicato dal 3% degli italiani), ovviamente a causa dell’arrivo dei nuovi modelli Playstation di Sony e Xbox di Microsoft, commercializzati a partire da questa stagione natalizia. Da notare che a mostrare la percentuale più alta di acquisto di console (il 22%) è la fascia di età sopra i 64 anni: probabilmente nonni, in cerca del regalo hi-tech per i nipotini.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Credo che questa notizia sia di grandissima importanza, perché fa chiarezza anche se spegne le
Il COT report ha rispettato le attese ed è riuscito, fino ad ora, ad anticipare quelli che erano
Il COT report ha rispettato le attese ed è riuscito, fino ad ora, ad anticipare quelli che erano
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica esp
Se volete un termometro sull'adozione delle criptovalute, un ottimo indicatore lo offre il sito
Avvio di settimana in correzione per le Borse europee. Nella prima ora di contrattazioni il Ftse Mib
A prescindere da come andrà a finire la promessa della pensione di cittadinanza, che sarà presumib
Nel fine settimana, la magica coppia degli alesini ( traduzione accademica del termine asini ) v
Analisi Tecnica Sta lavoirando il livello 19300 sul quale si muove il nostrano. Un test dei 19500