Cerca nel Blog

Minibond: cosa sono, come funzionano e a chi sono rivolti

Scritto il alle 20:22 da Redazione Finanza.com

I minibond sono un innovativo strumento di auto finanziamento per le aziende non quotate in Borsa. Con questo strumento le società possono reperire fondi dagli investitori fornendo in cambio titoli di credito in favore di chi desidera credere nel loro progetto.

Cosa sono i minibond
Tecnicamente i minibond sono dei titoli di credito che un’azienda emette per garantirsi denaro contante da parte di investitori qualificati. Questa particolare forma di auto finanziamento consente alle società, soprattutto piccole e medie imprese, di diversificare la fonte dei loro finanziamenti e ridurre la dipendenza dal sistema bancario. Accanto al classico canale bancario, le società possono così aggiungere una certa quota di investitori privati e puntare direttamente su sé stesse e sulla fiducia che riscuotono presso i potenziali investitori.

Per poter emettere minibond è imprescindibile che l’azienda non sia quotata in Borsa, che una società autorizzata esegua una revisione contabile e che uno ‘sponsor’ attui da intermediario, incaricandosi del collocamento degli stessi sul mercato.

Quando sono stati introdotti, funzionamento e destinatari dei minibond
I minibond sono stati introdotti nel 2012 dal Governo Monti nel Decreto riguardante lo sviluppo economico (Decreto Legge 6/12/2011). La legge prevede espressamente che questa speciale tipologia di finanziamento sia destinata alle piccole e medie imprese con meno di 250 dipendenti e un fatturato inferiore ai 50 milioni di euro annui. In alternativa, le aziende possono accedere presentando un totale di bilancio minore di 43 milioni di euro. In ogni caso, dalla normativa rimangono escluse le cosiddette ‘micro-imprese’.

Procedure da seguire per poter emettere minibond
Per poter emettere i propri minibond, un’azienda deve svolgere alcune operazioni preliminari, destinate a legalizzare la loro emissione. In primo luogo, l’azienda deve trovare uno ‘sponsor’ che si incarichi di collocarne i titoli di credito sul mercato.

Gli sponsor possono essere: banche e istituti di credito, società di investimento, SGR, società gestione armonizzate, SICAV, gli intermediari finanziari regolarmente autorizzati ed iscritti nell’apposito registro, gli istituti bancari con sede al di fuori della Cee ma che siano legalmente autorizzati ad operare nella Repubblica Italiana.

Una volta trovato uno sponsor, le aziende devono presentare il loro bilancio più recente ad una società di revisione o ad un revisore contabile che ne certifichi lo stato. Completato questo passaggio, gli sponsor possono collocare sul mercato i minibond.

Da evidenziare come questa particolare asset class per legge sia riservata solo agli investitori istituzionali, maggiormente capaci di valutare i rischi dell’esposizione a un titolo di credito come quello dei minibond. Se gli investitori retail non possono comprare i minibond, quelli istituzionali possono acquistare minibond purché non siano soci del progetto, né direttamente né indirettamente.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)
Tags:   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
L'Agcom è entrata in scivolata contro le compagnie telefoniche vietando le tariffe a 28 giorni su r
Attenzione al cambio di tendenza. Tutti si aspettavano un petrolio dominatore nel 2017. In real
Il FTSE Mib storna in direzione dei 20mila punti. Per l'operatività odierna da monitorare, oltre la
Guest post: Trading Room #243. Il FTSEMIB chiude il gap lasciato aperto la settimana scorsa e succ
INDICATORI TRE GIORNI, WEEKLY, MENSILE, TRIMESTRALE Pubblico oggi gli indicatori ciclici relat
Il 25 marzo del 1957 furono firmati a Roma da sei paesi, Italia, Francia, Germania, Olanda, Belg
TRUMP SAYS HE DIDN'T RUSH HEALTH BIL Quando ho letto questa farse l’altra sera, ho percepit
Vediamo come sta andando il nostro portafoglio test. Il 20 febbraio scorso si è costruito un port
E' proprio il caso di dire, che un enorme elefante sta facendo i capricci in mezzo al negozio di i
Analisi Tecnica Abbiamo un'isola ribassista con range [19830 - 19970] ne siamo ancora al test dellq