A.A.A Isola greca vendesi

Scritto il alle 11:11 da Redazione Finanza.com
Vendesi isola della Grecia al miglior offerente

La Grecia vuole raccogliere 50 miliardi di euro dalla vendita di asset statali entro il 2015 per ridurre l’enorme debito pubblico, il più elevato in Europa in percentuale al Pil. E, come già avvenuto lo scorso anno, sono tornate in auge alcune indiscrezioni suggestive: fuori il cartello vendesi su Mikonos, Santorini e Rodi. Un’ipotesi già apparsa sulle pagine del Guardian lo scorso giugno. Il quotidiano britannico aveva scritto che il Paese ellenico avrebbe in cantiere la cessione di alcune delle sue 6.000 isole in un disperato tentativo di raccogliere fondi per ripagare la sua montagna di debiti.

Le ipotesi di vendita di alcune isole sono tornate alla ribalta dopo l’ultimo declassamento del debito greco. Due giorni fa, infatti, Standard & Poor’s ha annunciato di aver ridotto il merito di credito di Atene di due gradini a BB- dal precedente BB+, confermando il creditwatch negativo sul rating. Una decisione che ha scatenato l’ira del premier Papandreou, secondo cui “il downgrade di Standard & Poor’s non tiene conto degli sforzi sul piano delle politiche fiscali fatti dalla Grecia”. Lacrime e sangue necessarie, visto che Atene ha accettato lo scorso anno un piano di salvataggio da 110 miliardi di euro targato Ue e Fmi.

Tra i lidi di sogno, indicati dalla stampa britannica, che potrebbero cambiare proprietà ci sarebbe anche un’area della trasgressiva Mykonos, una delle destinazioni più ricercate dai turisti di tutto il mondo. La parte dell’isola che verrebbe ceduta sarebbe quella controllata per un terzo dal governo di Atene, che starebbe cercando un compratore per iniettare capitali e sviluppare complessi turistici di alto livello.

Ma nel mare magnum degli isolotti nel Mar Egeo potenziali investitori, soprattutto russi e cinesi, si starebbero facendo allettare anche dall’idea di mettere le mani su una proprietà situata sull’isola di Rodi. In sostanza la vendita delle isole potrebbe aiutare il governo di Atene a riempire le sempre più vuote casse statali. Da ricordare, inoltre, che solamente 227 isole greche sono popolate e la decisione di metterle in vendita deriva dal fatto che lo Stato non ha più i mezzi necessari per sviluppare le infrastrutture di base.

Alberto Bolis

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: ,   |
1 commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Il FMI scopre l’acqua calda. Nel World Economic Outlook il Fondo Monetario Internazionale ha c
Probabilmente molti di Voi non ci hanno fatto caso ma in settimana tra le righe in anteprima vi
Avvio in marginale ribasso per il Ftse Mib che comunque resta in quota sopra 23.700 in una situazion
Tra gli alti ed i bassi teoricamente imprevedibili, qualcosa di molto metodico, invece, è visib
La Covip da anni denuncia una voragine informativa specie per quanto riguarda la cultura previdenzia
Ieri è uscito il libricino della Federal Reserve e all'improvviso sono tornati in augue i teori
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Incentivi alla quotazione per le Piccole e Medie imprese ancora in primo piano. Ieri nel corso della
Ftse Mib: l'indice italiano prosegue la sua corsa verso i 24.000 punti e rimane orientato positivame